Regole d’onore: il film stasera su Cine Sony

Regole d’onore: il film stasera su Cine Sony

Va in onda stasera 22 agosto alle 21 su Cine Sony Regole d’onore, il film di William Friedkin del 2000,…


Va in onda stasera 22 agosto alle 21 su Cine Sony Regole d’onore, il film di William Friedkin del 2000, con Samuel L. Jackson e Tommy Lee Jones. Da sempre interessato ai confllitti morali e alla sottile linea che divide il poliziotto dal criminale e il bene dal male, il regista dell’Esorcista mette in scena una situazione limite, partendo da una sceneggiatura di Stephen Gaghan.

L’azione prende il via quando l’ambasciata americana dello Yemen viene attaccata e il colonnello Childers (Jackson), un militare esperto e affidabile, viene mandato a salvare l’ambasciatore (Ben Kingsley) e la sua famiglia. Quando alcuni dei suoi uomini vengono uccisi dai cecchini, ordina di aprire il fuoco sui dimostranti. In seguito alla sua azione, muoiono 83 soldati yemeniti e altri 100 vengono feriti. Il sospetto è che civili disarmati tra la folla dei dimostranti siano rimasti coinvolti. Per questo, su richiesta del consigliere nazionale della Sicurezza (Bruce Greenwood), Childers viene mandato di fronte alla corte marziale. Il maggiore Briggs (Guy Pearce), pubblico ministero nel processo, è convinto della sua colpevolezza. A difenderlo e a spiegare come ha applicato al meglio le regole d’ingaggio sarà l’uomo a cui, con un’altra azione discutibile, tanti anni prima in Vietnam aveva salvato la vita, il tenente Hodges (Tommy Lee Jones).

Erroneamente accusato all’epoca di razzismo o peggio, Regole d’onore è un bellissimo film, a metà tra il bellico (spettacolari le sequenze di battaglia, girate col consueto perfezionismo da Friedkin) e il procedural, visto che in parte si svolge nell’aula di un tribunale. Si pone domande ancora attualissime sul senso morale, sulla responsabilità, sulla vita delle persone in posizione di comando e su decisioni che vanno prese nello spazio di un secondo. Non dà giudizi morali e non si schiera, ma lascia che sia lo spettatore a decidere secondo la sua coscienza.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto