Recensione Transcendence il film con Johnny Depp, un fantathriller deludente

Recensione Transcendence il film con Johnny Depp, un fantathriller deludente

Il nuovo film di Johnny Depp, Transcendence, non convince la critica americana che lo boccia miseramente nelle recensioni e il pubblico gli preferisce altri film, come Rio 2


Transcendence è il nuovo film di Johnny Depp per la regia di Wally Pfister ex direttore della fotografia di Christopher Nolan sul set de Il cavaliere oscuro. E’ uscito nelle sale italiane il 17 aprile e per ora sta ricevendo reazioni varie e miste. La recensioni raccolte su Rotten Tomatoes, redatte dai critici americani, invece lo massacrano senza pietà. Vediamo un po’ cosa dicono.

Sono tutti più o meno concordi nel premiare l’occhio di un artista come Pfister ma anche nel criticare la sua difficoltà nel raccontare la trama o nel districarsi in un film con interessanti dilemmi etici e morali ma che deve indubbiamente cedere gran parte del tempo alla più affascinante computer grafica.  Insomma, molto bello da vedere ma abbastanza complicato da seguire.  Si sprecano i paragoni con il recente Her di Spike Jonze, una pellicola che trattava il tema della tecnologia e del nostro assorbimento in essa sempre più radicale, in maniera più profonda e interessante, e con una resa visiva comunque non di certo inferiore.

Steven Rea del Philadelphia Inquirer lo definisce super confuso, Clay Cane di BET.com scherza su Depp, è lui la vera meraviglia della tecnica, ha 50 anni e non sembra mai invecchiare. Ma ci sono anche un paio di commenti positivi. Willie Waffle sul proprio sito parla di Transcendence come un film che ti entra dentro, mentre Kenneth Turan del Los Angeles Times dice che è ambizioso e provocante e mette in guardia sui pericoli della tecnologia nel modo più corretto.

Su Rotten Tomatoes ha in definitiva una media del 19% di gradimento su ben 91 recensioni e il voto medio dato dai critici si aggira attorno al 4.6 su 10. Mentre il livello di attesa del pubblico si attesta solo attorno a un tiepido 57%.  Su IMDb invece il voto medio è 6.7 non di certo elettrizzante ne invitante.

Sembra che il pubblico non ci veda molto altro a parte Johnny Depp e queste prime reazioni critiche non lo aiutano. Tutto il trailer puntata solo sul fatto che Pfister, un nome sconosciuto ai molti, fosse un collaboratore dei film di Nolan (qui in veste di produttore) su Batman. Costato circa 100 milioni di dollari ne dovrebbe incassare in territorio americano almeno 20, non proprio un ottimo risultato ma per lo meno non un fiasco drammatico.

Controlla qui gli altri film in sala questo weekend.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto