Recensione Insieme per forza – Il debole ritorno di Adam Sandler

Recensione Insieme per forza – Il debole ritorno di Adam Sandler

Insieme per forza è la nuova commedia di Adam Sandler con Drew Barrymore, un film banale e scontato ma di sicuro migliore delle ultime pellicole del comico americano


Per recuperare dagli ultimi terrificanti capitomboli cinematografici (Jack e Jill, Un weekend da bamboccioni 1 e 2, Indovina perchè ti odio, Io vi dichiaro marito e marito) che lo avevano bollato come barzelletta e sciagura nazionale, Adam Sandler ha dovuto chiamare a raccolta un paio di vecchi amici. Frank Coraci, il regista che l’ha diretto ben 3 volte e con cui ha sempre fatto centro, Cambia la tua vita con un click, Prima o poi me lo sposo e Waterboy, e Drew Barrymore, co protagnista con lui di una delle commedie romantiche più riuscite e toccanti, 50 volte il primo bacio del 2004. Per Insieme per forza si è quindi ricomposto questo fortunato trio e sebbene il risultato finale sia un notevole passo avanti rispetto le ultime uscite, non siamo di certo tornati ai fasti di un tempo.

Jim e Lauren sono due genitori single sulla quarantina che una sera escono insieme per un appuntamento. Lui, padre di 3 ragazze, vorrebbe superare la morte della moglie ma è un tipo impacciato, nervoso e fissato per lo sport, non di certo un partito accattivante. Lei è l’esatto opposto, madre di 2 figli maschi, divorziata dopo che ha scoperto il marito a letto con un altra, maniaca della pulizia e della sicurezza, incapace di lasciarsi andare. L’appuntamento finisce nel peggiore dei modi e tra i due sembra finita, quando per puro caso si ritrovano in vacanza insieme in un villaggio turistico in Africa. Obbligati a stare uno a fianco dell’altro, inizieranno a conoscersi meglio e a piacersi dopo i primi spassosi screzi.

Abbandonata la terrificante coppia Dennis Dugan – Kevin James, co firmatari della caduta agli inferi della carriera di Sandler, l’ex comico prodigio americano può tornare a realizzare una commedia nello stile dei vecchi tempi. Insieme per forza punta molto sul romanticismo e sulla forte alchimia tra i due protagonisti, consumati esperti del genere, sfornando un prodotto perfetto per tutta la famiglia. I momenti divertenti ci sono, offerti dai tanti personaggi secondari, e la sceneggiatura, seppur non originale, è seguita con metodo.

Tuttavia i tanti aspetti positivi sono offuscati da una comicità di bassissimo livello, quasi mai volgare, di questo bisogna dargli atto, ma insipiente e soprattutto incapace di far realmente ridere fragorosamente, come faceva un tempo la commedia targata Sandler, o essere ricordata. Per di più è un titolo infarcito di stereotipi e pregiudizi razziali che lo fanno sembrare un film degli anni 30, più che del 2014, quando gli Americani non potevano permettere viaggi all’estero e non potevano conoscere le culture straniere. Gli abitanti dell’Africa -solo una volta si fa riferimento allo stato che accoglie il villaggio turistico, il resto è un vago riferimento al continente- sono delle macchiette, sempre a sorridere, a cantare o impegnate in scenette cartoonesche. D’accordo che è una commedia, ma un minimo di rispetto.

Inoltre la sceneggiatura è un canovaccio già visto e rivisto innumerevoli volte, emblema del prodotto preconfezionato hollywwodiano tanto odiato e amato dal pubblico mondiale. Bastano poche scene per predire con certezza assoluta, con tanto di minuto e secondo, cosa succederà durante la pellicola. Se a questo si aggiungono dei tempi morti che spezzano clamorosamente il ritmo, è ben difficile che Insieme per forza strappi una decisa sufficienza.

In definitiva Adam Sandler e Drew Barrymore fanno ancora faville su schermo e il tono della commedia è quello giusto, ma rimangono presenti gli strascichi di un lungo periodo nefasto fatto di titoli mortiferi per la carriera di chiunque. La lenta risalita sembra iniziata ma non è facile crederci, staremo a vedere con il suo prossimo film.

Clicca qui per sapere le altre uscite al cinema.

Trailer italiano ufficiale Insieme per forza

Luca Fallati





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto