Noah, Rio 2 e Gigolò per caso ai primi posti del Box Office italiano

Noah, Rio 2 e Gigolò per caso ai primi posti del Box Office italiano

Non fa il botto Transcendence con Johnny Depp, delude Ti sposo ma non troppo. Ancora bene Grand Budapest Hotel di Wes Anderson.


Seconda settimana di fila per Noah di Darren Aronofsky in testa agli incassi cinematografici del weekend in Italia, nonostante le ottime partenze delle new entry Rio 2 e Gigolò per caso. Delude l’esordio nelle nostre sale di Transcendence con Johnny Depp (non benissimo nemmeno negli Stati Uniti) e soprattutto la commedia Ti sposo ma non troppo, nonostante fosse programmato in un discreto numero di sale. Continua a ben figurare Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (prossimo a raggiungere i 120 milioni di dollari a livello mondiale) mentre non molla la top ten Captain America – The Winter Soldier, non molto lontano dai 7 milioni di euro.

Come detto nella intro è ancora Noah di Darren Aronfsky, la pellicola a tema biblico con Russell Crowe nei panni del patriarca Noè, a guardare tutti dall’alto in basso in cima alla top ten degli incassi italici nell’ultimo fine settimana. Altri € 1.640.226 in cascina, per un totale ormai prossimo ai 6 milioni (per la precisione 5.748.386 euro).

Buon esordio (a davvero un niente dalla vetta) per Rio 2 – Missione Amazzonia diretto da Carlos Saldanha e realizzato dai Blue Sky Studios, la casa di produzione divenuta famosissima grazie al grande successo della serie de L’Era Glaciale. L’incasso totale al momento ammonta a 2.674.226 euro, 1.571.472 dei quali nello scorso weekend.

Decisamente impressionante il risultato di Gigolò per caso di e con John Turturro, sicuramente grazie alla presenza come protagonista di Woody Allen da sempre amatissimo dalle nostre parti. Il film non ha impressionato affatto la critica americana ma evidentemente il nostro pubblico se ne è fregato bellamente a giudicare dagli incassi: € 1.379.259 tra enerdì e domenica, in totale 1.948.886 euro.

Non impressiona invece l’esordio di Transcendence di Wally Pfister, con Johnny Depp, Rebecca Hall, Kate Mara, Cillian Murphy, Paul Bettany e Morgan Freeman. In America si parla già di flop (meno di 11 milioni di $ nel primo weekend) e da noi tra il 18 e il 20 aprile ha incassato solo € 906.032 (in totale 1.256.212).

Tiene più che bene in quinta posizione Grand Budapest Hotel di Wes Anderson, con uno strepitoso Ralph Fiennes come protagonista. In Italia gli incassi totali ammontano al momento a 2.021.179 euro (710.175 nell’ultimo fine settimana).

Sesto posto per la commedia Un matrimonio da favola dei fratelli Vanzina, € 420.819 nel weekend e in totale 1.334.365 euro. Continua il più che discreto successo di Captain America – Winter Soldier, i cui € 381.181 incassati di fresco fanno raggiungere un totale di 6.763.471 euro.

Ultime tre posizioni. Ottavo in classifica l’horror Oculus di Mike Flanagan, quasi arrivato al milione nel nostro paese (938.411 euro totali, € 296.729 nello scorso weekend). Nono Divergent
di Neil Burger: € 227.974 per un totale di 2.184.921 euro. Ultimo nella top ten la vera delusione settimanale, Ti sposo ma non troppo di Gabriele Pignotta: ci sia attendeva qualcosa di meglio di € 190.838 nel fine settimana e 290.341 euro dall’uscita. (c.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto