Noah con Russell Crowe al Cinema tra Bibbia e Fantasy [TRAILER]

Noah con Russell Crowe al Cinema tra Bibbia e Fantasy [TRAILER]

Ritorna sul grande schermo Darren Aronofsky con Noah, kolossal biblico costato 130 milioni e discusso negativamente fin dalle riprese, da oggi al cinema


Esce oggi al cinema Noah il film di Darren Aronofsky sul Noè, il diluvio universale e l’arca costruita per salvare la sua famiglia e tutte le specie animali. Un kolossal biblico diviso tra il sacro e il profano, la Bibbia e Il Signore degli anelli. Un progetto criticatissimo fin dai primi rumors e costato 130 milioni. Ma non era meglio fare un film su Noah dei Chicago Bulls?

Cast di prim’ordine per il ritorno al grande schermo di Darren Aronofsky (Il Cigno nero, Requiem for a dream, The Wrestler) in quello che è il suo primo vero grande blockbuster dopo tanto cinema indipendente che aveva conquistato i suoi numerosi fans. Nel cast il gladiatore Russell Crowe (A Beautiful Mind, I Miserabili, Robin Hood) con tanto di barba da Noè, la bella Emma Watson (la saga di Harry Potter, The bling ring) e il leggendario Anthony Hopkins con una carriera bizzarra nell’ultimo periodo, dove è finito a fare anche il padre di Thor.

La trama. Oddio, dovrebbe essere semplice e abbastanza conosciuta, dopotutto è una storia biblica, ma non si sa mai e dopotutto Hollywood potrebbe aver deciso di metterci lo zampino e cambiare qualcosa. Noè (Russell Crowe) un giorno ha delle visioni apocalittiche; un’enorme ondata di acqua sommergerà il mondo. Dovrà salvare la sua famiglia e una coppia per ogni specie animale, in modo da salvare la vita sulla terra dopo il diluvio universale.

Il film piacerà ai cattolici e alla Chiesa dato l’argomento? Non è dato saperlo ma c’è un divertente retroscena sul rapporto tra il film e il massimo esponente  del Vaticano, Papa Francesco. Infatti alcuni giorni fa era prevista una proiezione o un incontro tra il cast e il regista di Noah e il Santo Padre ma è stato annullato all’ultimo. Perché? Perché Russell Crowe su Twitter ha inondato l’account del Papa con tweet d’inviti e messaggi molto “eccitati” riguardo l’incontro. A quanto pare il Vaticano ha preso la cosa come stalking e ha preferito non incontrare l’attore. D’altronde Crowe non è di certo nuovo a scenate o scatti di violenza.

Ecco il trailer ufficiale





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto