Nicholas Sparks – Da Vicino a te non ho paura a Le pagine della nostra vita, i suoi migliori film

Nicholas Sparks – Da Vicino a te non ho paura a Le pagine della nostra vita, i suoi migliori film

I film trasposti dai romanzi di Nicholas Sparks sono sempre un successo al botteghino e fanno innamorare milioni di spettatori


Ogni trasposizione cinematografica dei suoi romanzi è un successo, ogni suo personaggio diventa un’icona e ogni sua frase romantica diventa un inno per le nuove generazioni. Nicholas Sparks è il re mida della commedia romantica del nuovo millennio. Diamo uno sguardo ai suoi film migliori, come The Last Song, Dear John e Le pagine della nostra vita.

La prima trasposizione di un suo romanzo è stato Le parole che non ti ho detto, nel 1999, con Kevin Costner, Robin Wright e Paul Newman. Racconta dell’amore che sboccia tra due sconosciuti, uniti da una dedica d’amore trovata dentro una bottiglia sulla spiaggia. Nel 2002 esce I passi dell’amore – A Walk to Remember con la graziosa Mandy Moore vincitrice agli MTV Awards per miglior performance di una rivelazione.

Del 2005 invece l’adattamento forse più riuscito del romanzo più bello, Le pagine della nostra vita, con la coppia, ai tempi anche nella vita, Rachel McAdams -la perfezione di ragazza- e Ryan Gosling. Indimenticabile il bacio tra i due sotto un acquazzone estivo. E’ decisamente il film più amato dai fans dello scrittore e non.

the notebook 9

Con Come un uragano abbandona l’amore teen e si dedica a quello tra due persone in la con gli anni, ovvero Richard Gere e Diane Lane. Ritorna alle storie strappalacrime tra giovinotti con Dear John, del 2010, con la super coppia del momento, Channing Tatum e Amanda Seyfried.

Nel 2010 tocca a Miley Cyrus diventare la protagonista di un film di Sparks. Ai tempi era ancora una ragazzina morigerata e pulita, in The Last Song, tra natura e canzoni pop. Altra ex stella Disney a finire tra i belli di Sparks è Zach Efron con Ho cercato il tuo nome, nel  2012.

df

Infine Vicino a te non ho paura, dell’anno scorso, seconda regia di Lasse Hallstrom dopo Dear John. Altro grande successo di pubblico. [l.f.]





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto