Mostra del Cinema: Sacro Gra è Leone d’oro, per l’Italia tris di successi

Mostra del Cinema: Sacro Gra è Leone d’oro, per l’Italia tris di successi

Venezia 70 va in archivio regalando un tris di successi al cinema italiano: Rosi ma anche Elena Cotti (Coppa Volpi) e Uberto Pasolini. Italia a bocca asciutta da 15 anni


Bertolucci aveva annunciato un premio all’originalità, e così nell’elenco dei papabili, il documentario di Gianfranco Rosi Sacro Gra (qui per approfondire) è entrato di diritto. Per la prima volta nella storia della Mostra del Cinema, non solo figuravano due documentari nella selezione principale, ma uno di questi ha vanto pure il premio principale. Un premio incerto fino all’ultimo momento, dove altri sembrano avvantaggiati. “Da Bertolucci atto coraggioso” è stato il commento del regista.

Nell’incertezza diffusa che ha accompagnato la corsa ai premi, pochissimi i dubbi invece sulla possibilità della Coppa Volpi alla miglior attrice a un’esordiente del red carpet, l’82enne Elena Cotta per il suo personaggio di inossidabile testarda nel film Via Castellana Bandiera, di Emma Dante. All’opera prima della regista palermitana, tra gli altri, il premio ‘Soundtrack Stars’ per la colonna sonora, affidata ai Fratelli Mancuso. A chiudere il terzetto delle vittorie tricolori (parliamo di premi ufficiali, e non dei numerosi, pur prestigiosi premi collaterali), nella sezione Orizzonti, premio per la migliore regia, a Uberto Pasolini per Still Life. Acclamato dalla ctirica, e certo una delle rivelazioni di questa 70ma Mostra del Cinema.  (a.d)

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

 

TUTTI I PREMI

– Leone d’oro: SACRO GRA di Gianfranco Rosi

– Leone d’argento: MISS VIOLENCE di Alexandros Avranas

– Gran Premio della Giuria: JIAOYOU (STRAY DOGS) di Tsai Ming-Liang

– Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile: THEMIS PANOU di Miss Violence di Alexandros Avranas

– Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile: ELENA COTTA per Via Castellana Bandiera di Emma Dante

– Premio Marcello Mastroianni ad un attore emergente: TYE SHERIDAN per Joe di David Gordon Green

– Premio per la migliore sceneggiatura: STEVE COOGAN e JEFF POPE per Philomena di Stephen Frears

– Premio speciale della Giuria: DIE FRAU DES POLIZISTEN di Philip Groening

– Leone del Futuro – Venezia opera prima Luigi De Laurentiis: WHITE SHADOW di Noaz Deshe

Orizzonti: – Premio Orizzonti per il miglior film: EASTERN BOYS di Robin Campillo

– Premio Orizzonti per la migliore regia: STILL LIFE di Uberto Pasolini

– Premio speciale della giuria di Orizzonti: RUIN di Michael Cody e Amiel Courtin-Wilson

– Premio speciale Orizzonti per il contenuto innovativo: MAHI VA GORBEH di Shahram Mokri

– Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio: KUSH di Shubhashish Bhutiani European Film Awards 2013

– Efa: HOUSES WITH SMALL WINDOWS di Bulent Ozturk





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto