Mostra del Cinema, dopo “l’Intrepido” arriva “Sacro Gra”

Mostra del Cinema, dopo “l’Intrepido” arriva “Sacro Gra”

Amelio divide la stampa, mentre il premio Oscar Errol Morris fa un ritratto di Donald Rumsfeld a metà tra Machiavelli e Andreotti e intanto le Femen, rigorsamente a seno nudo, promuovevano il documentario di Kitty Green “Ukraine is not a Brothel” …la sintesi dell’ottava giornata della Mostra del Cinema di Venezia è tutta qui


Le critiche? Chi ci ha visto un film realista non ha capito nulla”, così Gianni Amelio ha replicato alle critiche piovute sul suo film: L’Intrepido, con un ottimo Antonio Albanese alle prese col mestiere del “rimpiazzo”. Ovvero del disoccupato che per sbarcare il lunario si adatta a rimpiazzare coloro che devono assentarsi dal lavoro per i motivi più disparati. Un uomo gentile Antonio Pane, educato, dignitoso, pulito : “Antonio combatte con l’arma della dignità, della fiducia e dei valori. La dignità della persona – ha detto il regista – fa sì che cammini a testa alta nel mondo senza compromessi. E alla fine andrà in un posto dove ricomincerà daccapo facendo uno dei lavori più duri, quello della miniera. Una specie di morte da cui si esce ogni giorno per morire l’indomani. Antonio preferisce questo rispetto a doversi piegare a un mondo che ogni giorno lo vuole corrompere“.

 

Altro film in concorso ieri The Unknown Known,  di Errol Morris, ritratto di Donald Rumsfeld, l’architetto della guerra in Iraq, dove, pur non celandone le colpe, emerge il fascino dell’uomo. “C’è l’idea che i doc politici seguano uno schema ben preciso: – ha spiegato il regista – il giornalista fa domande molto penetranti e l’intervistato schiuma di rabbia per difendersi. Beh, qui avviene una cosa molta diversa ed è intenzionale: il tentativo di catturare, creare il ritratto di una persona. Non penso che Rumsfled se la sia cavata, per cosi’ dire“.

5656-The_Unknown_Known_2

 

E OGGI IN CONCORSO

Il terzo ed ultimo film in italiano in corsa per il Leone d’oro Sacro Gra, di Gianfranco Rosi apre la giornata dei tre film in gara. Gli altri sono Jiaoyou (Stray Dogs) di Tsai Ming- liang con Lee Kang sheng, Lu Yi-ching, Lee Yi-cheng, Chen Shiang-chyi e La Jalousie di Philippe Garrel con Louis Garrel, Anna Mouglalis.

(a.d)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto