Lawrence d’Arabia: il film stasera su La7

Lawrence d’Arabia: il film stasera su La7

Va in onda stasera 29 maggio alle 21.15 su La7 il kolossal di David Lean, Lawrence d’Arabia. Intepretato nel ruolo…


Va in onda stasera 29 maggio alle 21.15 su La7 il kolossal di David Lean, Lawrence d’Arabia. Intepretato nel ruolo principale da Peter O’Toole e uscito nel 1962, è stato candidato a 10 Oscar e ne ha vinti 7, incluso miglior film, miglior regia e miglior colonna sonora (ancora oggi famosissima, composta da Maurice Jarre). Gli Oscar sono stati solo il coronamento di un numero impressionante di premi, tra cui 5 Golden Globe, 4 BAFTA, 2 David di Donatello e un Nastro d’Argento.Al fianco del protagonista ci sono attori leggendari come Anthony Quinn, Omar Sharif, Alec Guinness, José Ferrer, Arthur Kennedy e Claude Rains (il capitano Renault di Casablanca).

Il film racconta la storia del tenente inglese Thomas Edward Lawrence, che durante la prima guerra mondiale viene incaricato di osservare l’emiro Faisal (Guinness), capo di un’armata tribale araba, per capire se le sue forze e quelle di altre disunite tribù possano essere impiegate nella guerra contro l’impero Ottomano. Da semplice osservatore, Lawrence decide di restare per aiutare Faisal. Le sue avventure sono descritte dettagliatamente da Jackson Bentley (Kennedy), un giornalista. Uno degli alleati di quello che verrà chiamato Lawrence d’Arabia, è il guerriero Awda Abu Taui (Quinn).

È un’impresa futile e disperata quella di racchiudere in una breve trama tutto quello che accade nel film Lawrence d’Arabia, che dura 222 minuti e si prende tutto il tempo e lo spazio per raccontare l’epica impresa bellica del tenente Lawrence nel deserto, nello stile degli epici film del regista David Lean, autore di celebri pellicole come Il ponte sul fiume Kwai (dove dirige Alec Guinness in un ruolo memorabile), Il dottor Zivago (in cui dirigerà nuovamente Omar Sharif) e La figlia di Ryan, ma anche di film altrettanto famosi ma più intimi, come Breve incontro e Spirito allegro, dalla commedia di Noel Coward. Per Lawrence d’Arabia il re Hussein di Giordania gli  offrì gratuitamente l’uso di un’intera brigata della sua legione araba, e, essendo spesso presente sul set, si innamorò di una giovane segretaria inglese, che divenne la sua seconda moglie.

Lawrence d’Arabia venne bandito inizialmente in molti paesi arabi, che si sentirono mal rappresentati dal film: fu l’attore egiziano Omar Sharif a offrirsi di mostrarlo al presidente del suo paese d’origine, Gamal Abdel Nasser, per convincerlo che non c’era niente di sbagliato in questa rappresentazione. Di fatto, Nasser adorò il film e permise che fosse distribuito in Egitto, dove divenne un enorme successo.

L’unica pecca è che lo schermo di un televisore non potrà mai rendere giustizia alla spettacolarità di un film concepito per la sala cinematografica e il Cinemascope.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto