Laura Morante alla regia di “Ciliegine”

Laura Morante alla regia di “Ciliegine”

Equivoci e una buona dose di sentimenti. Sono gli ingredienti principali di “Ciliegine”, il film che vede il debutto di…


Equivoci e una buona dose di sentimenti. Sono gli ingredienti principali di “Ciliegine”, il film che vede il debutto di Laura Morante come regista. Ma l’artista toscana, nei giorni scorsi impegnata come madrina del “Torino film festival”, in questo suo primo lavoro dietro la macchina da presa si è riservata anche un ruolo di primo piano: interpreta Amanda, una donna convinta che tutti gli uomini siano inaffidabili. E che ha individuato un solo modo per proteggersi: non abbassare mai la guardia in quanto ogni minimo gesto, anche quello apparentemente più innocuo, può essere un indizio che qualcosa di brutto le sta per accadere.

Una sorta di preludio al peggio. Da qui una lunga serie di peripezie.

 

Il lungometraggio, girato in gran parte a Parigi, si annuncia come una commedia a più voci e anche spiritosa. Ma il sorriso non fa mai dimenticare il dramma vissuto dalla protagonista della storia, afflitta da una nevrosi femminile chiamata andropatia che porta le persone colpite a considerare tutti i rappresentanti dell’altro sesso dei mascalzoni.

Le cose cambieranno improvvisamente quando incontrerà Antoine a cui presta il suo volto Pascal Elbè. Con lui Amanda si trasformerà letteralmente. Sembrerà un’altra. Sempre tenera e gentile. Ma c’è un motivo che spiega questa inaspettata metamorfosi. Con questo nuovo amico si sente al sicuro perché lo crede gay, e quindi esclude che possa, prima o poi, sentirsi attratto da lei. Ma così non è.

Del cast del film, che probabilmente uscirà a marzo innanzitutto in Francia, fanno parte anche Isabelle Carrè, Samir Guesmi ed Ennio Fantastichini. (Marco Fornara)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto