La magnifica preda: il film con Marilyn Monroe stasera su Rai Movie

La magnifica preda: il film con Marilyn Monroe stasera su Rai Movie

Va in onda stasera 1 ottobre alle 21.10 su Rai Movie il western di Otto Preminger con Robert Mitchum e…


Va in onda stasera 1 ottobre alle 21.10 su Rai Movie il western di Otto Preminger con Robert Mitchum e Marilyn Monroe, La magnifica preda. Si tratta dell’unico film di genere del regista ebreo austriaco esule a Hollywood, ricordato per titoli come Vertigine, Anatomia di un omicidio e L’uomo col braccio d’oro, e ha per protagonisti due star di prima grandezza: Marilyn Monroe e Robert Mitchum. Nel 1954, quando esce La magnifica preda (titolo italiano come al solito allusivo, mentre l’originale è “Fiume senza ritorno”, River Of No Return), Marilyn è reduce dai successi di Niagara, Gli uomini preferiscono le bionde e Come sposare un milionario, mentre il duro Mitchum ha appena interpretato Duello sulla Sierra Madre. Del cast fa parte anche Rory Calhoun, ex pugile e cowboy, diretto da Sergio Leone in Il colosso di Rodi, che a quanto si dice rifiutò il ruolo protagonista in Per un pugno di dollari.

In La magnifica preda, Mitchum è Matt Calder, un vedovo taciturno che nel 1875 vive col figlio piccolo in una fattoria vicina al confine canadese. Marilyn è Kay, una cantante da saloon a cui l’uomo affida il figlio di tanto in tanto e che è fidanzata con un giocatore di poker (Calhoun). Nel corso di una serie di eventi i rapporti e i sentimenti tra i protagonisti si chiariranno. Memorabile l’ultima scena del film.

Otto Preminger, non a suo agio col genere western, cambiò idea quando lesse la sceneggiatura e vide il potenziale della storia, oltre ad approvare i due protagonisti. Non fu una lavorazione facile: sul set ci furono problemi tra l’attrice e il regista quando questi fece licenziare la sua insegnante di recitazione che le dava indicazioni sbagliate. Altri problemi sorsero dalle piogge costanti, dal fatto che Mitchum era spesso ubriaco e che la Monroe si ruppe una caviglia durante una scena in cui rischiò di annegare, incidente che fermò per un po’ le riprese. Nonostante tutto, il film fu un enorme successo ed è una delizia vederlo ancora oggi, per gli attori, la brillante regia e gli spettacolari paesaggi canadesi.

 

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto