Kristen Stewart raggiante sul set del nuovo film di Woody Allen con Jesse Eisenberg

Kristen Stewart raggiante sul set del nuovo film di Woody Allen con Jesse Eisenberg

Ecco le prime foto dal set del nuovo film di Woody Allen che vede Kristen Stewart protagonista insieme a Jesse Eisenberg, Blake Lively e Bruce Willis. Intanto il genio di Manhattan si confida in una brillante intervista all’Espresso…


Mettete un secondo da parte la vostra invidia e provate ad immaginare che cosa possa significare per una ragazzina che solo qualche anno fa era rinchiusa nel corpo di un’eroina romantica piuttosto improbabile ed è ora catapultata sul set del nuovo film di un genio come Woody Allen.

Un sogno? Non irrealizzabile dopotutto poiché è esattamente quanto sta accadendo a Kristen Stewart che ha ormai accantonato il ruolo dell’impacciata Bella Swan di Twilight per trasformarsi non solo in un’attrice capace di stupire anche i detrattori più incalliti ma perfino in una donna libera di esprimersi e rivelare al mondo la propria identità (cliccate qui per leggere il nostro approfondimento).

In attesa di vederla alla Mostra del Cinema di Venezia dopo presenterà insieme al collega Nicholas Hoult il film Equals di Drake Doremus (Like Crazy) che concorrerà per il Leone d’Oro, cominciano a circolare in rete le prime foto dal set del nuovo film di Woody Allen che la vede protagonista insieme a Blake Lively (Gossip Girl), Jesse Eisenberg (The Social Network) e Bruce Willis (cliccate qui per leggere il nostro articolo).

Stars On The Set Of A New Woody Allen Movie

E’ raggiante nei costumi vintage che le costumiste di Allen si sono subito divertite a cucire addosso al suo corpo minuto e seducente. Non potrebbe essere altrimenti, perché dopo aver dimostrato tutto il suo potenziale in produzioni indipendenti come Camp X-Ray (purtroppo inedito in Italia) e in Sils Maria di Olivier Assayas accanto alla grande Juliette Binoche, alla Stewart non rimane che affidarsi al re della commedia per impressionare il pubblico. Ci riuscirà?

Nel frattempo Lorenzo Soria, noto giornalista nonché presidente della stampa estera ad Hollywood, è riuscito ad intervistare Woody Allen in occasione della premiere newyorkese di The Irrational Man con Emma Stone e Joaquin Phoenix (nelle nostre sale a Natale).

Con il solito disincanto il cineasta newyorkese ha rivelato di non essere poi molto cambiato dai tempi di Prendi i soldi e scappa (il suo esordio datato 1969) ma di aver semplicemente affinato la propria tecnica grazie ai ben 46 anni di attività sul campo. “Niente di cui essere particolarmente orgogliosi, è successo a forza di fare film”, afferma Allen minimizzando come sempre la sua arte.

2N

Il regista di capolavori come Manhattan, Io e Annie e Amore e Guerra si è inoltre soffermato sulla sua volontà di soffermarsi sulla vita come esperienza tragicomica piuttosto che sui problemi sociali che avrebbero reso alcuni dei suoi film datati.

Eppure, nonostante dice di essersi sempre opposto alla rappresentazione della realtà nei film, che considera piuttosto una via di fuga, “è molto difficile riuscire a ignorare la realtà”. A 80 anni pensa alla morte? Ovviamente: “Penso che sono contrario. Per quanto analizzi il problema, non riesco a vederci dei vantaggi”.

di Rosa Maiuccaro





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto