Johnny Depp che succede? Quarto flop di fila con Mortdecai

Johnny Depp che succede? Quarto flop di fila con Mortdecai

La carriera di Johnny Depp è in crisi, anche Mortdecai è un flop dopo quello di Transcendence e molti altri, non è più il re mida del cinema


Che cosa è successo a Johnny Depp? O meglio, che cosa è successo alla sua fama, alla sua stella? Sembra che l’attore, ormai 50enne, abbia perso smalto e non sia più in grado, non tanto di scegliere i film giusti, ma principalmente di scegliere i film che non siano dei clamorosi flop al cinema. Siamo al quarto titolo consecutivo (o quasi) che il pubblico non va a vedere. E’ finita la pacchia? Cosa deve fare o inventarsi adesso Depp?

E anche Mortdecai, non che fosse difficile prevederlo, è stato un flop. Johnny Depp, star del film insieme a Gwineth Paltrow esce con le ossa rotte dalle prime recensioni, che lo definiscono pomposo, compiaciuto, nel bel mezzo di una crisi di mezza età e alle prese con il suo peggior film dai tempi di Alice in Wonderland. Mortdecai, una commedia sui generis con molti frizzi e pochi lazzi, diretta da Davi Koepp, costata 60 milioni di dollari, ha racimolato la misera cifra di 4 milioni nel weekend d’esordio.

Cifre bassissime considerando che dentro c’è una stella di prim’ordine come Johnny. Le stesse, più o meno, raccolte con il primo weekend al botteghino di Transcendence, film sci fi a fianco di Morgan Freeman, costato 100 milioni e che ne ha incassati solo 23 in USA (oltre ad essere stato inserito nella classifica dei peggiori film da parte di ogni critico). O The Lone Ranger, prodotto dalla Disney, costato più di 200 milioni, con lo stesso regista de la saga de I Pirati dei Caraibi, Gore Verbinski, e che ha ripresi in tasca solo 90 milioni.

E se torniamo ancora più indietro, Dark Shadows dell’amico Tim Burton, costato 150 milioni, ne ha incassati appena la metà su suolo americano. L’ultimo grande successo di Depp? Bisogna tornare al 2011 con l’ultimo capitolo de I pirati dei Caraibi, Oltre i confini del mare, che in tutto il mondo ha superato il miliardo di incasso. Altro flop recente è stato The Tourist, a fianco di Angelina Jolie.

Ve lo ricordate il primo Johnny Depp? Quello che, si, faceva solo film con Tim Burton ma che ogni film era un grande successo. Dov’è finito? Persino quando si lanciava in progetti rischiosi come Paura e delirio a Las Vegas veniva premiato. Forse non come incassi, ma di certo per la qualità delle pellicole. In ogni caso, come è sempre stato, la gente andava e va al cinema al richiamo del grande nome. Ora JOHNNY DEPP che capeggia sui manifesti, non vale un cent.

Inoltre questi grandi incassi che derivano solo da saghe o simili, come Alice in Wonderland e i Pirati (capitolo 5 in arrivo nel 2017), obbligano Depp a riprendersi, tramite titoli “facili” ma necessari, che ne impoveriranno il suo talento, ormai nascosto dietro la maschera di turno, che sia quella del cappellaio matto, di Tonto, di Jack Sparrow o dello sciagurato Mortdecai.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto