Iron Man 3, rieccolo (e va allo stadio per Juve Milan)

Iron Man 3, rieccolo (e va allo stadio per Juve Milan)

Iron Man è approdato allo stadio durante la partita Juventus Milan (vedi foto), ma evidentemente non è riuscito ad ispirare nessuno – dati gli esiti della partita -. Ma ci riproverà al cinema, dal 24 aprile


Iron Man, il più potente supereroe Marvel torna al cinema dal 24 aprile in Digital 3D e IMAX® 3D con il terzo capitolo della saga, distribuito in oltre 700 copie da Disney Italia.

Diretto da Shane Black, che ne ha curato la sceneggiatura insieme a Drew Pearce, Iron Man 3  racconta le vicende accadute a Tony Stark/Iron Man in seguito ai fatti narrati in Iron Man 2 e The Avengers. Divenuto ormai leggenda, il genio, miliardario, filantropo e playboy  Tony Stark , lotta questa volta per trovare un equilibrio nella sua vita personale.

Quando lo abbiamo conosciuto per la prima volta, a seguito di un attacco terroristico, alcune schegge penetrate nel suo corpo minacciavano il suo cuore”, ha spiegato Robert Downey Jr., che per la terza volta veste i panni dell’iconico supereroe. “L’impianto dell’elettromagnete gli ha permesso di rimanere in vita potenziando il suo fisico, trasformandolo, ma, in realtà, Tony  non ha mai affrontato la ferita vera, quella della sua anima”.

I produttori hanno quindi deciso di riprendere la storia dall’inizio e scoprire ciò che Tony Stark avrebbe fatto se avesse dovuto trovare la strada per diventare un supereroe senza utilizzo di denaro o speciali tecnologie.

Robert Downey Jr. è un attore spettacolare, per questo sin da subito abbiamo pensato a lui” –  ha raccontato il produttore Kevin Feige. “È diventato la più grande star degli eroi Marvel, eppure non riposa mai sugli allori e, ogni volta, sul set dimostra il suo valore”.

Per questa nuova avventura i produttori si sono ispirati a due episodi tratti dal fumetto “The Invincible Iron Man” che debuttò nel maggio del 1968. Nel primo compare il Mandarino, il nemico più atteso e temuto, lo spaventoso terrorista che agisce per ribaltare la piramide della civiltà. A questa trama si è aggiunto il secondo, “Extremis”, storia più recente che racconta del potenziamento biologico degli esseri umani.

Nel cast, insieme al carismatico Robert Downey Jr., brillano anche Gwyneth Paltrow nel ruolo di Pepper Potts, Don Cheadle in quello di James “Rhodey” Rhodes, Rebecca Hall interpreta Maya Hansen, Jon Favreau torna nei panni di Happy Hogan, Ben Kingsley è il Mandarino, e Guy Pearce è Aldrich Killian, uno dei nuovi personaggi chiamati a guidare e turbare Tony Stark.

Nella versione italiana, Iron Man 3 ospiterà un personaggio d’eccezione: il cantautore e scrittore Max Pezzali, appassionato e grande conoscitore dell’universo Marvel, presta infatti la propria voce al villain Jack Taggert, pilota di un’armatura sperimentale che lo trasforma in Firepower. Pezzali è stato ospite quest’anno della 20a edizione di Cartoomics dove, in occasione della mostra-omaggio “Iron Man: 50 anni in armatura tra design e tecnologia”, ha partecipato ad un incontro celebrativo dedicato all’iconico super eroe, raccontando la propria esperienza con il mondo Marvel.

In Iron Man 3, lo sfacciato e brillante Tony Stark si troverà a combattere contro un nemico la cui portata non conosce limiti. Quando il mondo privato di Stark viene distrutto per mano di questo nemico, il protagonista nei panni di Iron Man si imbarca in una missione straziante per rintracciare i responsabili. Questo viaggio, a ogni tappa, metterà alla prova il suo coraggio. Stark riesce a sopravvivere grazie ai suoi dispositivi, facendo affidamento alla sua ingegnosità e al suo istinto di protezione nei confronti delle persone che gli stanno vicino. Mentre combatte sulla via del ritorno, Stark scopre la risposta a una domanda che lo ha sempre segretamente tormentato: è l’uomo a fare l’armatura o è l’armatura a fare l’uomo?

(r.d)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto