Hostiles – Ostili: da domani, giovedì 22 marzo 2018, in tutti i cinema italiani

Hostiles – Ostili: da domani, giovedì 22 marzo 2018, in tutti i cinema italiani

1982, il capitano dell’esercito Joseph Blocker riceve il compito di scortare il suo nemico, il capo Cheyenne Falco Giallo, in Montana.


Alla fine dei conflitti tra i nativi americani e i coloni, Joseph Blocker ha ancora una missione: portare il capo Cheyenne Falco Giallo nella riserva in cui si trova la sua tribù. Christian Bale interpreta questo leggendario capitano dell’esercito in Hostiles, il nuovo film diretto da Scott Copper, da domani 22 marzo 2018 in tutti i cinema italani.

Hostiles Christian Bale

Un compito che Blocker deve accettare per non perdere la pensione e perché viene direttamente dal Presidente degli Stati Uniti, Harrison. Falco Giallo, di cui veste i panni Wes Studi (il Magua dell’Ultimo dei Moicani), è malato terminale di cancro ma è anche colui che ha ucciso molti amici e commilitoni del capitano Joseph. Durante il tragitto di questo non facile viaggio verso il Montana, i due fanno la conoscenza della vedova Rosalie Quaid (Rosamund Pike), che per mano di una banda di ladri di cavalli Comanche, ha perso tutta la sua famiglia. L’orrore di seppellire i corpi dei suoi figli e di suo marito dovrà però essere superato. Per sopravvivere agli attacchi delle ostili tribù indiane, i pregiudizi, gli odi razziali e più che altro quelli personali, dovranno fare posto alla compassione e alla tolleranza.

Hostiles Rosamund Pike

Hostiles è un ritorno al Western e come scrive Federico Gironi su Comingsoon.it:

Scott Cooper affronta per la prima volta il western (perlomeno in maniera esplicita e diretta) e lo fa guardando senza esitazioni alla tradizione revisionista del genere che assumeva il punto di vista degli indiani d’america e non dei cowboy, dei coloni, dei militari di pelle bianca.  Fin dall’esergo di D.H. Lawrence, e attraverso la figura del protagonista interpretato da un intenso e spigoloso Christian Bale, il film racconta l’anima dura e stoica di un’America nata dal sangue, e dalla violenza

Un film in cui la natura americana selvaggia fa da contrappunto ai silenzi e alla contemplazione di una violenza immotivata.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto