Golden Globes, Guadagnino ci prova

Golden Globes, Guadagnino ci prova

Sarà Luca Guadagnino a rappresentare l’Italia ai Golden Globes. L’annuncio dei premi assegnati dall’ Hollywood Foreign Press Association e che…


Sarà Luca Guadagnino a rappresentare l’Italia ai Golden Globes. L’annuncio dei premi assegnati dall’ Hollywood Foreign Press Association e che aprono la stagione dei premi che culminerà con gli Oscar, è arrivato solo all’alba di questa mattina. “Io sono l’amore” terzo lungometraggio di Guadagnino interpretato e coprodotto dal premio Oscar  Tilda Swinton, e già passato fuori concorso al Sundance film festival, come unico film italiano invitato alla rassegna del cinema indipendente di Robert Redford. La candidatura quale migliore film straniero non giunge del tutto inattesa, già nei mesi scorsi, infatti,  il regista era stato segnalato da Variety come “da tenere d’occhio” (leggi articolo), la bibbia dello show, sottolineava però come Guadagnino fosse alquanto snobbato in Italia.

Ad ogni modo a sbancare alle candidature dei Globi d’Oro è The King’s speech (Il discorso del re, dal 28 gennaio in Italia distribuito da Eagle Pictures), film di Tom Hooper dedicato a Giorgio VI,  padre dell’attuale Regina Elisabetta e che ha ottenuto sette candidature, tra cui quella al miglior attore drammatico a Colin Firth.

Fra gli attori emerge Johnny Depp con due candidature, ovvero come migliore attore brillante per The Tourist (domani la premiere a Roma) e Alice in Wonderland, il film in 3d di Tim Burton. Sei le candidature per The Social Network (leggi articolo), mentre The Fighter di Chris Nolan e Black Swan hanno ottenuto 4 nomination. Tutto l’elenco cliccando qui

Tilda Swinton e Alba Rohrwacher
Tilda Swinton e Alba Rohrwacher in una scena di Io sono l'amore




COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto