Golden Globes: Gravity e 12 Years a Slave, si può solo perdere

Golden Globes: Gravity e 12 Years a Slave, si può solo perdere

Golden Globes, i cugini degli Oscar sempre più popolari, anche fuori dagli States e a quattro giorni dall’edizione numero 71, si scatenano le previsioni sui premi assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association a film, serie tv, attori e registi in scena lo scorso anno. Appuntamento il 12 gennaio a Los Angeles per la grande cerimonia


Critici cinematografici, blogger, tuttologi hanno già sentenziato: i campioni della 71ma edizione dei Golden Globes saranno: Gravity di Alfonso Cuaron e 12 Years a Slave di Steve McQueen. O meglio, tra i due titoli, entrambi super-favoriti nella categoria “drama”, uno dei due necessariamente perderà.

 

Per la migliore attrice, molti concordano sulle prestazioni di Cate Blanchett, per l’interpretazione della bella e biondissima, alcolizzata e depressa protagonista dell’ultimo film di Woody Allen , Blue Jasmine. Come miglior attrice di una commedia o musical, l’incantevole Greta Gerwig di Frances Ha fa sognare gli spettatori. Altri si affidano alla straordinariamente solita Meryl Streep per il suo ruolo di madre ne I segreti di Osage County.

Greta Gerwig - Frances Ha
Greta Gerwig – Frances Ha

Come sempre l’unanimità delle previsioni non esiste, ma per il miglior attore in un film drammatico sono molti a concordare sull’astro nascente Matthew McConaughey, mentre altri plaudono alla performance di Chiwetel Ejiofor in 12 Years a Slave ed altri ancora, sottolineano come il modo migliore per rendere omaggio a Tom Hanks per la sua carriera sarebbe premiarlo per il suo ruolo in Captain Philipps .  Come miglior attore in una commedia, la disputa sarebbe invece tutta tra Joaquin Phoenix, protagonista del fantascientifico Her, e Leonardo Di Caprio per la commedia di Scorsese The Wolf of Wall Street.

Lotta ardua per il miglior film in lingua straniera, e qui non vogliamo sottolineare preferenze, non fosse altro perché  in gara c’è  La grande bellezza di Paolo Sorrentino, in corsa assieme a “La vita di Adele” di Abdellatif Kechiche , The Wind Rises del maestro di animazione giapponese Hayao Miyazaki; The Hunt del danese Thomas Vinterberg e The Past, dell’iraniano Asghar Farhadi.

 

Intanto si compone il cast degli ospiti della serata del 12 gennaio: Jennifer Lawrence, Jimmy Fallon, Robert Downey Jr, Mila Kunis, Uma Thurman, Laura Dern, Julie Bowen, Kevin Bacon, Reese Witherspoon e Colin Farrell. Saranno loro ad annunciare di volta in volta i vincitori delle varie categorie. Alla conduzione Tina Fey e Amy Poehler.

 

(g.m)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto