Il Giovane Favoloso – Martone e Germano insegnano Leopardi al cinema

Il Giovane Favoloso – Martone e Germano insegnano Leopardi al cinema

Da domani al cinema Il Giovane Favoloso, sulla figura di Giacomo Leopardi, con Elio Germano e Isabella Ragonese


Arriva nelle sale italiane questo weekend Il Giovane Favoloso, il nuovo film di Mario Martone (Noi credevamo), in concorso all’ultimo festival del cinema di Venezia. Una pellicola che è piaciuta moltissimo alla critica e al pubblico, grazie a una memorabile interpretazione di Elio Germano nei panni di Giacomo Leopardi. Torna quindi quel cinema educativo che tanto è mancato nelle nostre sale.

La trama di Il Giovane Favoloso di Mario Martone con Elio Germano, Valerio Binasco, Isabella Ragonese. Giacomo Leopardi nasce a Recanati nel 1798. È un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, uomo che disponeva di una biblioteca da far invidia alle grandi corti europee. La mente di Giacomo spazia, ma la casa è una prigione: legge di tutto, ma l’universo è fuori. In Europa il mondo cambia, scoppiano le rivoluzioni e Giacomo cerca disperatamente contatti con l’esterno. A 24 anni lascia finalmente Recanati. L’alta società italiana gli apre le porte, ma lui non riesce ad adattarsi e vive una vita piena di aspettative e di desideri, ma segnata dalla malinconia.

Mario Martone a Venezia ha dichiarato “La sceneggiatura attinge agli scritti di Leopardi e all’insieme del suo epistolario. L’interesse non è per l’aneddoto: la vita di Leopardi è tutt’uno con la sua scrittura, non c’è un suo verso, non c’è un suo rigo che non sia autobiografico. Affrontare la vita di Leopardi significa svelare un uomo libero di pensiero, ironico e socialmente spregiudicato, un ribelle, per questa ragione spesso emarginato dalla società ottocentesca, un poeta che va sottratto una volta e per tutte alla visione retorica che lo dipinge afflitto e triste perché malato“.

Martone lo ha anche definito il Kurt Cobain del 800, in un ironico paragone. “Il giovane favoloso vuole essere la storia di un’anima, che ho provato a raccontare, con tutta libertà, con gli strumenti del cinema“.

Leggi qui la recensione della nostra inviata Beatrice Fiorentino a Venezia 71: Un giovane infelice e ribelle.

Il Trailer de Il Giovane Favoloso

Leggi anche:
Domani inizia il Festival del cinema di Roma





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto