Fine settimana al cinema

Fine settimana al cinema

Ricco menu al cinema. Le uscite primaverili sono foriere di sogni romantici, thriller, premiati drammi e film nazionali, come “Io…


Ricco menu al cinema. Le uscite primaverili sono foriere di sogni romantici, thriller, premiati drammi e film nazionali, come “Io sono l’amore” di Luca Guadagnino, che dopo aver girato un bel po’ di festival (leggi articolo) finalmente approda in sala. Scritto da Barbara Alberti con protagonista il premio Oscar Tilda Swinton, il film sonda le vicende di una famiglia dell’alta borghesia lombarda.

Una commedia romantico- sentimentale girata sulle strade d’Europa, “Tutto l’amore del mondo” di  Riccardo Grandi con l’attore cult degli adolescenti, Nicolas Vaporidis (che ha co-prodotto il film con Medusa). Nel cast: Sergio Rubini, Ana Caterina Morariu, Alessandro Roja, Myriam Catania, Enrico Montesano, Leslie Csuth, Sara Tommasi.


Una Meryl Streep per la quale le lodi non bastano mai, accompagnata da signori attori come Alec Baldwin e Steve Martin per la commedia di Nancy MeyersE’ complicato
Jane è una madre appagata, ha tre figli ormai adulti, gestisce con successo un ristorante e conserva un ottimo rapporto di amicizia con il suo ex marito, Jake. Ma tutto si complica quando i due si ritroveranno fuori città per la laurea di uno dei loro figli.

Osannato a Cannes, candidato all’Oscar per il miglior film straniero, ha sbancato ai Cesar: “Il profeta” di Jaques Audiard arriva in Italia. E’ la storia di un giovanissimo immigrato, Malik Ed Djebena, condannato a sei anni di prigione. Al suo arrivo in carcere appare come il più fragile dei detenuti, finendo sotto il gioco di un gruppo di corsi che nell’istituto di reclusione detta la sua legge. Malik riesce tuttavia a conqustarsi la fiducia del gruppo e rapidamente sviluppa una sua rete di interessi.

Un thriller che promette i giusti colpi di scena, “Fuori controllo” di Martin Campbell con protagonista Mel Gibson nei panni di un veterano detective della omicidi di Boston.  Quando la sua unica figlia, Emma (Bojana Novakovic), viene uccisa sulla porta di casa, tutti credono che il vero bersaglio fosse lui. Ma ben presto spuntano i sospetti, e quando il detective si mette ad indagare  sulla doppia vita della figlia, ecco che comincia l’odissea.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto