Festival di Locarno: per Daniele Gaglianone si parla di Pardo d’oro

Festival di Locarno: per Daniele Gaglianone si parla di Pardo d’oro

Il Pardo d’oro potrebbe ruggire in italiano. “Pietro“, il film di Daniele Gaglianone, presentato ieri in concorso al Festival di…


Il Pardo d’oro potrebbe ruggire in italiano. “Pietro“, il film di Daniele Gaglianone, presentato ieri in concorso al Festival di Locarno ha commosso il pubblico e convinto la critica. Per qualcuno è il più bel film passato fino ad ora in rassegna.

Questa storia di invisibili girata nella periferia torinese delle fabbriche dismesse e dell’abbandono umano vede protagonista l’attore Pietro Casella, nelle vesti di un giovane che tira avanti distribuendo volantini. Un fratello tossicodipendente coi suoi amici violenti sembrano portare ancor di più Pietro nel baratro.
Uno spiraglio di luce sembra arrivare quando conosce una ragazza, anche lei vittima della durezza di certe condizioni, e in quel mondo di disperazione il precipizio è sempre dietro l’angolo.

E’ il film più bello che ho girato”, ha affermato il regista confermando che è stato girato in soli 12 giorni: “Ho conosciuto molte persone simili a Pietro gente ai margini della società, simboli della nostra solitudine. Non è un film sulla società italiana ma una storia di esseri umani”.

Il film sarà al cinema il 20 agosto

https://www.youtube.com/watch?v=-Xjxf72_roc





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto