Festival CinemAmbiente, vince un film sulla privatizzazione dell’acqua

Festival CinemAmbiente, vince un film sulla privatizzazione dell’acqua

Successo di parttecipazione per la tredicesima edizione del festival Cinemambiente di Torino, che ieri sera, in coincidenza della Giornata Mondiale…


Successo di parttecipazione per la tredicesima edizione del festival Cinemambiente di Torino, che ieri sera, in coincidenza della Giornata Mondiale dell’Ambiente, ha decretato i propri vincitori.

Il film “Life for sale” (Vita in vendita) del greco Yorgos Avgeropoulos; documentario che sonda il problema della proivatizzazione dell’acqua in diverse parti del mondo – tra cui l’Italia – si è aggiudicato il Premio Asja al migliore deocumentario internazionale con la motivazione d’aver lanciato un “messaggio di allarme sull’impatto estremo della mercificazione della natura“. Menzione speciale a “L’homme aux serpents” di Eric Flandin.

Life for sale

Per il Concorso Documentari Italiani, il premio è andato a “Le white” di Simona Risi, “per la capacità di costruire un racconto coinvlolgente con una struttura forte e uno sguardo personale mai invasivo“. Menzione Speciale a “Nord est” di Milo Adami e Luca Scivoletto.

Per il Concorso Internazionale Cortometraggi, il premio è andato invece a “How green was our valley” di Fereshteh Joghataei, “per il coraggio di una regista donna nell’aver documentato, con lucido realismo e sensibilità, uno sconvolgimento ambientale provocato da decisioni governative, e le sue pesanti ricadute sulle comunità locali“.
Menzione Speciale al film ENG del regista Eckhard Kruse.

How green was our valley
The White

La sigla di CinemAmbiente 2009 di Torino

https://www.youtube.com/watch?v=fIFzKCJPots





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto