Fantasmi a Roma: il film stasera su Tv 2000

Fantasmi a Roma: il film stasera su Tv 2000

In onda stasera 19 giugno alle 21.15 su Tv 2000 Fantasmi a Roma, film di Antonio Pietrangeli del 1961, con…


In onda stasera 19 giugno alle 21.15 su Tv 2000 Fantasmi a Roma, film di Antonio Pietrangeli del 1961, con Marcello Mastroianni e Vittorio Gassman. Questa commedia, scritta da maestri del genere come Ruggero Maccari, Ettore Scola, Sergio Amidei, Ennio Flaiano e dallo stesso regista, è uno dei pochi esempi di cinema fantastico italiano, interpretato da un gruppo di attori che oltre ai due mattatori citati comprende nomi straordinari anche del nostro teatro, come Eduardo De Filippo, Tino Buazzelli, Claudio Gora, Sandra Milo, Franca Marzi, Lilla Brignone, Enzo Maggio, Enzo Cerusico e – nel suo ultimo film – l’attrice inglese Belinda Lee, moglie del regista Gualtiero Jacopetti, da cui aspettava un figlio, scomparsa purtroppo a soli 25 anni in un tragico incidente d’auto in California, proprio nel 1961.

Eduardo è il Principe Annibale di Roviano, che vive solitario nell’antico palazzo di famiglia nel centro storico di Roma, assieme a un gruppo di fantasmi, tutti membri della sua famiglia, morti prematuramente o per incidenti vari. Sono Poldino (Claudio Catania), suo fratello maggiore, Fra Bartolomeo (Buazzelli), Donna Flora (Sandra Milo) e Reginaldo (Mastroianni). Il principe, che parla con fantasmi invisibili, viene ritenuto matto, ma quando anche lui muore e si unisce a loro, arriva a reclamare il palazzo il nipote Federico di Roviano (sempre Mastroianni) con la fidanzata Eileen (Lee), che vuole vendere il palazzo a chi vorrebbe costruire al suo posto un supermercato. Nel film, Gassman ha il ruolo di un pittore del Seicento, Giovan Battista Villari detto “il Caparra”, che aiuterà a salvare la dimora dei fantasmi e a far intendere ragione a Federico.

Se non l’avete mai visto o se l’avete visto tanti anni fa, è un film che merita assolutamente la visione. Oggi gli attori che l’hanno interpretato sono purtroppo – con l’unica eccezione della Milo – diventati fantasmi come i loro personaggi, ma la loro sola presenza in celluloide è in grado di far capire a chiunque quanto il cinema italiano sia stato grande. Una curiosità: Palazzo Roviano è in realtà Palazzo Gambirasi, di fronte alla chiesa di Santa Maria della Pace, il cui interno è il Chiostro del Bramante, oggi sede di mostre espositive.

 

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto