Emmy Awards 2014 – I vincitori: il trionfo di Breaking Bad

Emmy Awards 2014 – I vincitori: il trionfo di Breaking Bad

Dominio di Breaking Bad agli Emmy 2014 dove il grande sconfitto è stato Game of thrones, vincitore solo di qualche premio tecnico, mentre Sheldon Cooper e Modern Family hanno vinto nelle commedie


Emmy 2014 – Dovevo essere un bagno di sangue lo scontro Game of thrones (Il trono di spade) – Breaking Bad, ma è stato un no-contest. La serata di ieri sera ha celebrato il trionfo di Breaking Bad vincitore non solo del premio più ambito, miglior serie drammatica, ma anche nelle categorie miglior attore protagonista e non protagonista, andati a Bryan Cranston e Aaron Paul. Il perfetto addio per una serie che si è sfortunatamente conclusa dopo 5 emozionanti stagioni. Per i fans però c’è una buona notizia, sta per arrivare lo spin off Better call Saul, basato su uno dei personaggi, per così dire, secondari.

Solo, si fa per dire, 4 premi per Il trono di spade, tutti però di tipo tecnico, come trucchi, effetti visivi o costumi. Nella commedia trionfa Modern Family anche quest’anno, spartendo gli altri premi con Jim Parsons, lo Sheldon Cooper di Big Bang Theory, vincitore per il miglior attore protagonista, Julia Louis-Dreyfus per il ruolo di Selina Meyer in Veep e Allison Janney per il ruolo da non protagonista di Bonnie Plunkett in Mom. Successi anche per Louie, sceneggiatura comica, e Fargo, miglior mini-serie e True Detective, trionfatore per la regia.

Vi siete persi la cerimonia? Rai 4 la ritrasmetterà in replica, stasera, 26 agosto, alle 21.10 e domenica 31 agosto alle 14.00.

Qui i nostri speciali sugli Emmy:
Qui lo speciale sulla Miglior serie Commedia
Qui lo speciale sulla Miglior serie Drammatica
Qui lo speciale sui Miglior attore protagonista in una serie Drammatica
Qui lo speciale sui Miglior attrice protagonista in una serie drammatica
Qui lo speciale sui Migliori attori in una serie comica

Ecco i vincitori di quest’anno.

Miglior serie drammatica
Breaking Bad

Miglior serie comedy
Modern Family

Miglior miniserie
Fargo

Miglior film-tv
The Normal Heart

Miglior attore protagonista di una serie drammatica
Bryan Cranston per il ruolo di Walter White in Breaking Bad

Miglior attrice protagonista di una serie drammatica
Julianna Margulies per il ruolo di Alicia Florrick in The Good Wife

Miglior attore protagonista di una serie comedy
Jim Parsons per il ruolo di Sheldon Cooper in The Big Bang Theory

Miglior attrice protagonista di una serie comedy
Julia Louis-Dreyfus er il ruolo di Selina Meyer in Veep

Miglior attore non protagonista di una serie drammatica
Aaron Paul per il ruolo di Jesse Pinkman in Breaking Bad

Miglior attrice non protagonista di una serie drammatica
Anna Gunn per il ruolo di Skyler White in Breaking Bad

Migliore attore non protagonista di una serie comedy
Ty Burrell per il ruolo di Phil Dunphy in Modern Family

Miglior attrice non protagonista di una serie comedy
Allison Janney per il ruolo di Bonnie Plunkett in Mom

Miglior guest star femminile di una serie drammatica
Allison Janney per il ruolo di Margaret Scully in Masters of Sex

Miglior guest star maschile di una serie drammatica
Joe Morton per il ruolo di Rowan in Scandal

Miglior guest star femminile di una serie comedy
Uzo Aduba per il ruolo di Suzanne ‘Crazy Eyes’ Warren in Orange Is the New Black

Miglior guest star maschile di una serie comedy
Jimmy Fallon come conduttore del Saturday Night Live

Miglior attore protagonista in una miniserie o film-tv
Benedict Cumberbatch per il ruolo di Sherlock Holmes in Sherlock: His Last Vow

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film-tv
Jessica Lange per il ruolo di Fiona Goode in American Horror Story: Coven

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film-tv
Martin Freeman per il ruolo di John Watson in Sherlock: His Last Vow

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film-tv
Kathy Bates per il ruolo di Delphine LaLaurie in American Horror Story: Coven

Miglior sceneggiatura per una serie drammatica
Ozymandias (Breaking Bad), scritto da Moira Walley-Beckett

Miglior regia per una serie drammatica
Who Goes There (True Detective), diretto da Cary Joji Fukunaga

Miglior sceneggiatura per una serie comedy
So Did The Fat Lady (Louie), scritto da Louis C.K.

Miglior regia per una serie comedy
Vegas (Modern Family), diretto da Gail Mancuso

Miglior sceneggiatura per una miniserie o film-tv
Sherlock: His Last Vow, scritto da Steven Moffat

Miglior regia per una miniserie o film-tv
Buridan’s Ass (Fargo), diretto da Colin Bucksey

Miglior casting per una serie drammatica
True Detective

Miglior casting per una serie comedy
Orange Is The New Black

Miglior casting per una miniserie o film-tv
Fargo

L.F.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto