Domani al cinema: gli Abbracci spezzati di Almodovar e 2012 di Emmerich

Domani al cinema: gli Abbracci spezzati di Almodovar e 2012 di Emmerich

Tra le uscite cinematografiche del 13 novembre, due film estremamente diversi si mettono in evidenza. Per gli spettatori più raffinati…


Tra le uscite cinematografiche del 13 novembre, due film estremamente diversi si mettono in evidenza.
Per gli spettatori più raffinati arriva finalmente nelle sale Gli abbracci spezzati di Pedro Almodovar. Protagonista della sua ultima fatica è un ex-regista, rimasto cieco in seguito a un incidente nel quale ha perso anche la donna amata.
Dopo Carne Tremula (1997), Tutto su mia madre (1999) e Volver (2006), Almodovar torna a dirigere la sua musa, Penelope Cruz, questa volta nel ruolo Lena, la donna amata dal protagonista, che rivive solo nei suoi ricordi.
I critici che hanno già avuto modo di vedere il film, presentato quest’anno al festival di Cannes, parlano di una pellicola estremamente raffinata che non deluderà i fan del regista.

Per chi, invece, è in cerca di un intrattenimento più leggero, ecco 2012, il nuovo colossal catastrofico di Roland Emmerich.
Specializzato il film dal grande impatto visivo come Stargate (1994), Indipendence Day (1996) e The day after tomorrow (2004), questa volta il regista prende spunto dalla popolare interpretazione del calendario  Maya secondo cui nel 2012 dovrebbe esserci la fine del mondo, causata da una serie di cataclismi su scala planetaria. Come sempre in queste pellicole, però, personalità politiche, scienziati e persone comuni lotteranno per salvare l’umanità dalla catastrofe.
Lo spettatore verrà proiettato tra enormi esplosioni vulcaniche, immani terremoti e violenti tzunami, il tutto realizzato con i migliori effetti speciali oggi a disposizione. (Antonella Mecenero)





COMMENTI

  • Kontatti.net - -

    La bella Penelope Cruz a Fontana di Trevi con Almodovar

Lascia una risposta


Vedi tutto