Dark Shadows. Torna la premiata ditta Johnny Depp e Tim Burton

Dark Shadows. Torna la premiata ditta Johnny Depp e Tim Burton

Tim Burton e il suo attore feticcio Johnny Depp, ancora insieme per Dark Shadows. Il film, che uscirà venerdì 11 nelle sale di mezzo mondo (Italia compresa) è l’ottavo che i due girano assieme e tra accenti gotici e stravaganze hippie “ce n’è abbastanza per suscitare più di una risata”, parola di Depp.


Se non fosse stato per Tim, probabilmente sarei stato un attore secondario che lavora in B movies horror” ha dichiarato Johnny Depp al Sun “Tim ha dovuto lottare per darmi il ruolo di protagonista in Edward mani di forbice nel 1990, quando ero ancora sconosciuto, e lui è sempre stato vicino a me, anche quando le cose non andavano bene nella mia carriera“, ha aggiunto. E visto che ama il regista “come un fratello”, qualunque ruolo gli avesse proposto, lo avrebbe accettato “per pura gratitudine”.

Non è questo il caso, visto che Depp di questa nuova prova è anche produttore, inoltre, nel ruolo di Barnabas Collins il gentleman che si risveglia vampiro (film mutuato dalle avventure del vampiro Barnaba Collins che spopolò negli Usa tra gli anni 60 e 70) è, stando alla critica internazionale, il solito, straordinario, attore.

Così, dalla sua prigione bara, dov’era stato rinchiuso per 200 anni, trasformato in vampiro da una strega (Eva Green) di cui aveva rifiutato l’amore, Barnaba Collins si trova catapultato nel 1972 in un mondo confuso di lampade e hippy, dove i partiti hanno avuto successo, dove ci sono palle a specchio, alcool e persino donne che se ne servono.

Un film eccentrico, nato da due menti eccentriche che si crogiolano con caratteri strani e ambientazioni gotiche non meno che in quel film del 1990 che decretò il successo dell’accoppiata: Edward mani di forbice cui per alcuni versi può essere assimilato. Vi dice niente la storia di un outsider solitario che trova un nuovo scopo in famiglia e in un ambiente strano? E così ecco vampiri, fantasmi, streghe e oscuri manieri ridotti a pezzi trasferiti in una soleggiata città balneare chiamata Collinsport. Ecco Barnaba imparare sulla propria pelle come può diventare perfida una donna quando decide di vendicarsi; eccolo, dopo essere stato trasformato in un vampiro e sepolto vivo per due secoli, tornare in una casa che non riconosce più e lì incontrare una stravagante discendenza: la matriarca (Michelle Pfeiffer) e la sua fastidiosa figlia (Chloe Moretz), una psicologa (Helena Bonham Carter), una governante (Aussie Bella Heathcote) verso la quale Barnaba comincia a nutrire dei sentimenti, col disappunto della strega Angelique.

Depp come vampiro è stato molto applaudito. Straordinarie le sue espressioni, il suo shock quando si trova di fronte a cose moderne come la televisione, le automobili, le strade asfaltate e le donne che a 15 anni non sono ancora sposate. Ad accompagnare il tutto, effetti speciali e una colonna sonora di tutto rispetto e alquanto variegata, con brani – tra gli altri – di Elton John, T-Rex, Black Sabbath e Alice Cooper.

Galleria fotografica, clicca sulle immagini per ingrandire





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto