Da venerdì al cinema

Da venerdì al cinema

Week end del 6 novembre: sono almeno due le uscite interessanti che promettono di non far rimpiangere il costo del…


Week end del 6 novembre: sono almeno due le uscite interessanti che promettono di non far rimpiangere il costo del biglietto del cinema, vediamole:
Nemico pubblico, regia di M. Mann

Michael Mann, regista di splendidi film quali Heat- la sfida (1995), L’ultimo dei Mohicani (1992) e Alì (2001), torna nelle sale con una sua personale interpretazione del gangester movie.
Nemico pubblico, basato su un saggio di Bryan Burrough, ci riporta nella Chichago del proibizionismo dove vediamo in azione il maggior rapinatore di banche dell’epoca, John Dillinger, e l’agente dell’FBI incaricato di arrestarlo. A dare volto ai protagonisti sono  Johnny Depp (Dillinger) e Christian Bale.
Punti di forza della pellicola sono il realismo dei personaggi e l’accuratezza della ricostruzione storica, sulla quale garantisce lo stesso Burrough, dichiarando: “E’ di gran lunga una delle migliori realtà proposte da Hollywood”.

L’uomo che fissava le capre, regia di G. Heslov

Ewan McGregor, Gorge Clooney, Kevin Spacey e Jeff Bridges formano l’impareggiabile poker di star che dà vita a questa insolita commedia dell’attore e regista Grant Heslov.
Un giornalista in cerca di scoop si reca in Medio Oriente dove scopre l’esistenza di uno speciale reparto dell’esercito statunitense che studia l’utilizzo delle facoltà paranormali in campo bellico. Uno degli esperimenti studiati è la capacità di riuscire a uccidere una capra solo guardandola, da cui il titolo del film.
L’aspetto più surreale della pellicola è, però, il fatto che sia tratta da un libro, Capre di guerra di Jon Ronson, in cui sono raccontati i veri esperimenti condotti dall’esercito statunitense nel campo del paranormale.
Presentato fuori concorso al festival di Venezia, L’uomo che fissava le capre, promette risate e un pizzico di riflessione.
(Antonella Mecenero)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto