Claudio Amendola dalla Garbatella al cinema: ora fa il cattivo

Claudio Amendola dalla Garbatella al cinema: ora fa il cattivo

Giulio Cesaroni abbandona la fiction televisiva per entrare nelle sale cinematografiche nei panni dell’ispettore Torre e non solo: prossimamente sarà anche regista


Non più papà Cesaroni, ma contemporaneamente nonno e padre nel nuovo film Cha cha cha di Marco Risi, uscito il mese scorso nelle sale.

L’importante scelta professionale di Amendola lo riporta a contatto con la sua vera e intima passione per il cinema. Abbandona la fiction televisiva per tornare nelle sale nel ruolo di un burbero uomo di legge, l’ispettore Torre, che tenta di ostacolare l’ex collega interpretato da Luca Argentero, il quale si ritrova a dover indagare sulla morte del figlio della sua amante, la bellissima Eva Herzigova.

A fianco di Argentero si è sentito il ragazzino ch’è stato in passato. Luca gli ha trasmesso una grande carica, dimostrandosi talentuoso e dedito a una grande serietà nel lavoro.

È la prima volta che Amendola appare sugli schermi nelle vesti del personaggio cattivo. Per lui è il massimo che un attore possa avere; il fascino della negatività dà tantissima adrenalina.

Vedremo Claudio per la prima volta regista in La mossa del pinguino, film che uscirà all’inizio dell’anno prossimo, al cinema, con Ennio Fantastichini, Ricky Memphis, Francesca Inaudi e Antonello Fassari.

 

Cha cha cha – trailer

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto