Child 44: Tom Hardy e quell’agente segreto che fa infuriare la Russia (TRAILER)

Child 44: Tom Hardy e quell’agente segreto che fa infuriare la Russia (TRAILER)

Mancano pochi giorni all’uscita nelle nostre sale di Child 44 – Il bambino numero 44 di Daniel Espinosa, storia di un serial killer nella Russia di Stalin con Tom Hardy, Noomi Rapace e Gary Oldman


Ancora qualche ora e anche l’Italia accoglierà nelle proprie sale Child 44 – Il bambino numero 44, il film di Daniel Espinosa (Safe House – Nessuno è al sicuro) basato sull’omonimo romanzo di Tom Rob Smith, che non è andato giù a Vladimir Putin.

Ambientata nella Russia Sovietica del 1953, la pellicola è incentrata sulla figura di Leo Demidov (Tom Hardy), una delle menti più brillanti dei servizi segreti che decide di mettersi sulle tracce di un serial killer di bambini. Il regime trova tuttavia inaccettabili le sue indagini poiché contrarie all’idea di un territorio comunista ‘bonificato’ da ogni male (“Non esistono omicidi in Paradiso”).

Da lì a poco la vita di Demidov diventa un inferno. Rifiutandosi di denunciare sua moglie Raisa (Noomi Rapace), l’agente si trova degradato e costretto all’esilio da Mosca dove grazie all’aiuto del Generale Mikhail Nesterov (Gary Oldman) continuerà le ricerche per scovare l’aberrante mostro.

Child 44, prodotto da Michael Schaefer (Exodus: Dei e Re), dal Premio Oscar Greg Shapiro (The Hurt Locker, Oscar 2009) e da Ridley Scott che avrebbe anche dovuto dirigerlo (molto probabilmente con un risultato migliore), è ispirato ad una vicenda realmente accaduta.

Il vero killer Andrej Romanovič Čikatilo, soprannominato il Mostro di Rostov, venne accusato dell’omicidio di 53 donne e bambini solamente fra il 1978 ed il 1990, condannato a morte e giustiziato nel 1994. A riprova di quanto la realtà russa sia ancora molto distante da quell’ideale di giustizia e libertà auspicabili nel terzo millennio ci sono le azioni intraprese dall’attuale governo russo.

CH44_D56-16172.CR2

Il ministro della Cultura Vladimir Medinsky ha infatti richiesto l’immediato ritiro della pellicola dalle sale sostenendo che il film travisi i fatti storici risalenti alla Seconda Guerra Mondiale e rappresenti un grave danno all’immagine del Paese alla vigilia del settantesimo anniversario della vittoria sovietica sul Nazismo.

Child 44 agisce come strumento di denuncia della paranoia dell’era stalinista e, più in generale, delle atmosfere di terrore in cui sono obbligati a vivere i popoli soggetti a qualsiasi tipo di dittatura. Libri come Lo sguardo estraneo di Herta Muller (Premio Nobel per la Letteratura nel 2009) sono indicativi del tipo di ridicole e dolorose pressioni quotidiane subite da chi prova a sfuggire al controllo del regime.

A onor del vero il film ha ricevuto critiche molto aspre dalla maggior parte delle testate internazionali (Variety, The Guardian, The New York Times) sia per le scelte linguistiche – girare un film ambientato in Russia in inglese rende l’intero impianto poco credibile – che per le incongruenze della trama, spesso giudicata raffazzonata e confusa, e la mancanza di ritmo e coerenza stilistica.

Nel complesso Child 44 è stato definito “un’occasione persa” e un “interessante fallimento”. Come se non bastasse, il film è risultato un esorbitante flop commerciale, incassando meno di 600.000 dollari nel suo primo weekend d’uscita nelle sale statunitensi nonostante il grande sforzo produttivo (con un budget di 50 milioni di dollari) e il cast stellare.

Ciò non toglie che, quand’anche priva di fondamenta storiche, che piaccia o meno, la pellicola è frutto di un lavoro artistico e va rispettata in quanto tale. Gli spettatori russi, così come quelli del resto del mondo, dovrebbero pertanto avere la possibilità di ammirarne il suo valore, seppur limitato ad un’altra performance superlativa di Tom Hardy che, secondo Peter Debruge di Variety, recita qualsiasi ruolo con la convinzione di un giovane Marlon Brando.

Child 44 arriverà sugli schermi italiani giovedì 30 aprile distribuito da Adler Entertainment.

di Rosa Maiuccaro

Il trailer di Child 44

https://www.youtube.com/watch?v=L8DUlHORY18 https://www.youtube.com/watch?v=





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto