BY THE SEA, la magia del mare TRAILER e RECENSIONE

BY THE SEA, la magia del mare TRAILER e RECENSIONE

La coppia più glamour di Hollywood composta da Angelina Jolie e Brad Pitt torna sul grande schermo con un coraggioso film drammatico, By the sea


Con il passare del tempo, la vita matrimoniale può riservare spiacevoli incomprensioni. La routine, il medesimo copione più e più volte ripetuto quotidianamente rischia, nella maggior parte dei casi, di rovinare tutto. I più intransigenti definiscono il grande passo verso l’altare come “la tomba dell’amore” e l’inizio del declino personale. Il marito non sopporta più la moglie e viceversa. La mancanza di collaborazione e la disponibilità a sacrificare i propri spazi e le proprie passioni per venire incontro al partner possono rappresentare le crepe iniziali di un rapporto ormai logoro e giunto al capolinea. In By the sea, Angelina Jolie e Brad Pitt attraversano proprio un momento del genere. Entriamo nei dettagli dell’opera.

Anni ’70. Roland e Vanessa sono una coppia americana che sta vivendo una profonda crisi matrimoniale. Per evitare il naufragio della loro relazione, essi decidono di trasferirsi in un’incantevole località costiera della Francia meridionale. Ma le cose sembrano non migliorare. Lui, scrittore in cerca d’ispirazione, prova ad annegare i suoi problemi professionali e privati nell’alcool, servendosi nel bar della zona del proprietario, rimasto vedovo, Michel. Lei, ex ballerina, chiusasi volontariamente nella stanza dell’hotel con vista sul mare, pare ormai incapace di provare qualsiasi tipo di sentimento o emozione, anche nei confronti del marito. Tuttavia, quando la donna scopre casualmente un piccolo pertugio nel muro della propria camera d’albergo, che le consente di sbirciare in segreto una giovane coppia di sposini francesi in luna di miele, la situazione sembra sbloccarsi. Vanessa improvvisamente si risveglierà dal letargo, ma le cose non andranno per il verso giusto…

Distribuito nella sale cinematografiche italiane dalla Universal Pictures, il film descrive il momento difficile e delicato di una coppia di sposi, in un presente costituito dall’alcolismo e dalla depressione. Specialmente nella prima parte della pellicola, i personaggi interpretati da Angelina Jolie e Brad Pitt (insieme anche nella vita reale) richiamano da vicino la tormentata relazione tra Scott e Zelda Fitzgerald, con il parallelo utilizzo di dialoghi fortemente attribuibili all’Hemingway del Giardino dell’Eden, in cui si raccontava la storia di uno scrittore statunitense e della moglie, in viaggio alla ricerca di se stessi fra la Costa Azzurra e la Spagna.

Angelina Jolie Pitt, per la prima volta con il cognome del marito e alla sua terza regia dopo Nella terra del sangue e del miele del 2011 ed Unbroken del 2014, circoscrive le scene nella claustrofobica ed abitudinaria realtà di una piccola baia di pescatori francesi. Racchiusi all’interno di un paesaggio esteticamente paradisiaco ed affascinante, con le onde del mare a fungere da tentatrice attrazione suicida, Roland (Brad Pitt) e Vanessa trascorreranno le giornate passeggiando avanti e indietro, posticipando continuamente il confronto, il quale arriverà solo nel finale.

Ciò che spicca in By the sea è la tipica ambientazione anni ’70, l’eleganza del look dei protagonisti e la precisione delle inquadrature della baia e dei suoi abitanti.

La nota stonata, invece, è rappresentata dallo sviluppo psicologico del personaggio di Vanessa. La sua vicenda, anticipata da una serie di flashback fuori luogo, viene descritta come un trauma definitivo. La scoperta finale a cui assisterà lo spettatore è trattata in maniera eccessivamente melodrammatica ed enfatica, con la conseguente perdita di patos e di ritmo della parte appena precedente il finale. Bastava semplicemente fornire meno spiegazioni sul passato della protagonista per concedere più spazio all’immaginazione, come del resto l’incipit del film lasciava presagire.

Voltando pagina, degni di menzione sono gli attori transalpini che circondano Angelina Jolie e Brad Pitt in questa nuova intricata avventura. Ecco che troviamo Niels Arestrup (Il Profeta, La chiave di Sara e War Horse) nei panni del barman Michel e la coppia formata da Melvil Poupaud (Il rifugio, Lucky Luke e Laurence Anyways, i suoi lavori più recenti) e Mélanie Laurent (di cui ricordiamo Vento di primavera, Now You See Me – I maghi del crimine e Enemy) rispettivamente nelle vesti di François e Lea, i giovani sposini in luna di miele, l’origine dell’esplosione di alcune pericolose pulsioni di Vanessa Angelina Jolie Pitt.

Piccola curiosità: il film è stato girato sull’isola di Gozo, appartenente all’arcipelago delle Isole Calipsee a 4 km a nord-ovest dall’isola di Malta, durante il viaggio di nozze di Angelina Jolie e Brad Pitt, prendendo spunto da una sceneggiatura elaborata anni prima dalla stessa Jolie.

Dovendo dare un giudizio finale, possiamo affermare che By the sea, nel suo complesso, pur con qualche evidente lacuna, risulta essere un gradevole prodotto. Durante le due ore di durata, il pubblico potrà apprezzare sia la pittoresca fotografia dei meravigliosi paesaggi della Francia del sud sia il coraggio della regista nell’aver creato un’opera del genere nell’ottica del pragmatico e schiacciante star-system americano contemporaneo.

By the sea TRAILER

Flavio Frontini





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto