Boyhood, la nuova frontiera del cinema

Boyhood, la nuova frontiera del cinema

Da oggi 23 ottobre arriva nei cinema italiani Boyhood il nuovo film di Richard Linklater, girato nell’arco di 12 anni


Per girarlo sono bastati solo 39 giorni ma le riprese sono iniziate nel 2002 e conclusesi l’anno scorso. Boyhood il nuovo film di Richard Linklater è qualcosa che non si è mai visto al cinema, un modo di raccontare la crescita di un ragazzo che non ha precedenti.

Linklater, noto per la sua sperimentazione nel racconto (basti pensare alla trilogia di Celine e Jesse, una storia d’amore raccontata in 3 capitoli, a distanza di 9 anni l’uno dall’altro. Un solo giorno, a volte neanche, per descrivere i mutamenti e la relazione tra due persone. Dal primo Prima dell’alba a Prima del tramonto fino all’ultimo Before Midnight) e nella forma (Waking Life fatto tutto in rotoscope) torna con un altro esperimento, un film ideato più di un decennio fa e portato fino in fondo.

Nel cast torna il suo attore feticcio, Ethan Hawke ma ci sono anche Patricia Arquette, Ellar Coltrane, Lorelei Linklater, Tamara Jolaine e Evie Thompson, che interpretano il proprio personaggio nell’arco di vita di 10 anni. Protagonista sarà Mason (Ellar Coltrane) in un viaggio che va dall’infanzia all’età adulta.

Leggi la recensione del nostro critico Adriano Ercolani

Il trailer di Boyhood

https://www.youtube.com/watch?v=3Aycm6W0bAM





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto