Black Panther poteva essere Wesley Snipes prima di Blade

Black Panther poteva essere Wesley Snipes prima di Blade

Interessanti rivelazioni a Variety da parte di Wesley Snipes a Variety: prima che il fumetto Black Panther della Marvel diventasse il trionfale film in sala con Chadwick Boseman,…


Interessanti rivelazioni a Variety da parte di Wesley Snipes a Variety: prima che il fumetto Black Panther della Marvel diventasse il trionfale film in sala con Chadwick Boseman, era stato lui a provare a trasferirlo sul grande schermo nel 1992, ben 26 anni fa.


Leggi anche: Black Panther è il quinto incasso di sempre negli USA al primo weekend in sala

Al college Snipes aveva studiato le diaspore delle popolazioni africane, così il melting pot culturale e l’ambientazione immaginaria dello stato del Wakanda l’avevano subito conquistato. Voleva interpretare T’Challa. “Avevamo persino previsto arti marziali africane, la maggior parte della gente nemmenos a che esistono!” Il progetto non partì male: in quel periodo i cinecomic non erano un veicolo d’incassi forte come adesso (quasi non esistevano), così il povero Wesley non arrivò nemmeno a definire un budget, trovare un regista e soprattutto provare un costume. In compenso diede il suo contributo a tre stesure diverse del copione.

Snipes si consolò di lì a poco con la saga di Blade, iniziata nel 1998, quindi non rimpiange troppo quella mancata occasione, anzi gioisce per il successo del Black Panther al cinema: un modo che ha Hollywood di abbracciare l’inclusività e le culture “altre”. Ed è sicuro che adesso anche Donald Trump dovrà vedere Black Panther: dopotutto, “ha un sacco di soldi!”


Potrebbe interessarti: Black Panther Oscar come miglior film nel 2019? Per Christopher Nolan è possibile.