Avatar, Murdoch spinge per il sequel

Avatar, Murdoch spinge per il sequel

Rupert Murdoch non è uno che sbaglia i conti: Avatar ha portato nelle casse del suo impero mediatico, la News…


Rupert Murdoch non è uno che sbaglia i conti: Avatar ha portato nelle casse del suo impero mediatico, la News Corporation un paio di migliaia di milioni di dollari. I conteggi in realtà non si possono ancora fare, perché nonostante il film abbia già polverizzato tutti i record d’incasso gode ancora di un’ottima spinta propulsiva: è sempre nelle sale, uscirà in dvd (ma probabilmente non in 3d) ed inoltre è candidato a 9 premi Oscar, dunque il suo successo al cinema potrebbe protrarsi ben oltre il 7 marzo, la data dell’assegnazione delle statuine.

Ma perché perdere l’onda giusta, si sarà detto il magnate, meglio proporre subito un sequel, prima che il film cominci a patire di sovraesposizione. Così nei giorni scorsi, durante una conferenza a New York per presentare i dati della News Corp. Il miliardario ha comunicato ai media la sua intenzione di partire il prima possibile con Avatar 2. A frenare un po’ gli entusiasmi è il regista, James Cameron, che pur avendo manifestato l’intenzione di un sequel ha chiesto ai fan “un po’ di pazienza”.
“Jim ha qualche idea – ha detto però Murdoch – ma non abbiamo ancora raggiunto un accordo con lui sul bilancio e sui limiti di tempo”. In effetti il regista sa bene che, come rispondevano i buoni artigiani di una volta “per fare bene le cose ci vuole il tempo che ci vuole”.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto