Alicia Vikander: ecco come sono diventata Lara Croft in Tomb Raider

Alicia Vikander: ecco come sono diventata Lara Croft in Tomb Raider

L’attrice premio Oscar Alicia Vikander ha raccontato come è stata contattata per il ruolo di Lara Croft nel nuovo reboot…


L’attrice premio Oscar Alicia Vikander ha raccontato come è stata contattata per il ruolo di Lara Croft nel nuovo reboot di Tomb Raider. Il film esce oggi nelle sale italiane, per la regia di Roar Uthaug. Come ricorderete, la popolare protagonista di una saga ventennale di videogiochi era già arrivata due volte al cinema. Ebbe le fattezze di Angelina Jolie in Lara Croft: Tomb Raider (2001) e Tomb Raider: La culla della vita (2003). I film tratti dai videogiochi non hanno una buona fama: era preoccupata?

Non è che ci pensi troppo quando fai un film, a essere onesta. Se mi fossi posta questo problema per ogni altro genere, tipo: “E se viene una merda?”… No, non è il modo di lavorare. Ho sempre cercato le cose che mi hanno entusiasmato. Dopo che mi hanno chiamato la prima volta ho pensato: “Okay, ho giocato il videogame quand’ero ragazzina, ma non gioco praticamente da 15 anni.” Poi ho pensato: “Ma ci hanno già fatto un film”. Angelina l’aveva resa un’icona. La mia domanda principale era: “Perché ne fate un altro?

Poi mi hanno spiegato che si sarebbe basato più sul reboot del videogioco, ne avevo letto online, ho fatto un po’ di ricerche, c’era Roar che aveva fatto The Wave che mi aveva impressionato. Mi sono resa conto che c’era la possibilità di fare qualcosa di molto diverso. E’ un’origin story. E’ quel di cui hai bisogno in un film adattato da qualsiasi altra cosa: rendere omaggio all’essenza del personaggio, ai fan e a quello che vogliono, ma anche scegliere e raccontare una buona storia.

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto