Al cinema nel week end

Al cinema nel week end

Solo quattro le nuove uscite in questo week end cinematografico diviso tra l’italiaca ironia di Matrimoni e altri disastri (leggi…


Solo quattro le nuove uscite in questo week end cinematografico diviso tra l’italiaca ironia di Matrimoni e altri disastri (leggi l’articolo) e tre drammatici racconti, ma profondamente diversi tra loro come genere.

Un racconto epico sulla cultura classica ed il suo tramonto per l’atteso Agorà di
Alejandro Amenábar. Ambientato nell’Alessandria d’Egitto del 391 dopo Cristo, la protagonista è la filosofa Ipazia (Rachel Weisz), è lei l’ultima erede della cultura antica e massima espressione di un’evoluzione civile e di una libertà di pensiero che non si rivedrà più fino all’epoca moderna. Ipazia si troverà a lottare coi suoi discepoli per salvare la saggezza dell’Antichità dalla feroce aggressione di movimenti religiosi  fanatici e intolleranti. Chi vincerà è scritto nella storia.

La città verrà distrutta all’alba” è l’horror remake firmato Breck Eisner che prende spunto dall’omonimo film del 1973 di George Romero. La storia è ambientata in una cittadina del Mid West americano dove si lotta per la sopravvivenza dopo che  l’acqua è stata contaminata da una misteriosa tossina che trasforma chiunque la beva in un folle assassino. E rimanere vivi non sarà facile…

Harrison Ford, Brendan Fraser e Keri Russel sono i protagonisti di “Misure straordinarie”, racconto sulla pazzia firmato da Tom Vaughan.
La vita di una famiglia sconvolta da una dignosi che non lascia scampo ai due figli più piccoli. Il padre però non si arrende e facendo squadra con uno scienziato brillante ma sottovalutato e anticonformista interpretato da Harrison Ford, fonda una compagnia che ha l’obiettivo di sviluppare un farmaco salvavita. Le motivazioni dei due sono differenti, ma assieme condurranno la loro battaglia contro le lobby dei medici, contro il sistema e contro il tempo. La soluzione sembra vicina quando si troveranno a dover fare i conti con un test conclusivo il cui esito può determinare il destino dei due bambini ammalati.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto