Al cinema nel week end

Al cinema nel week end

Dopo il successo del primo capitolo “Maschi contro femmine“, Fausto Brizzi torna in sala con la sua indagine comica sulle…


Dopo il successo del primo capitolo “Maschi contro femmine“, Fausto Brizzi torna in sala con la sua indagine comica sulle relazioni uomo-donna. Ma in “Femmine contro maschi” la visuale è femminile. Personaggi che nel primo film avevano rivestito ruoli minori salgono alla ribata per un intreccio di tre storie: quella dell’androloga Anna e del benzinaio Piero – Luciana Littizzetto ed Emilio Solfrizzi, lei colta e sensibile, lui ignorante e traditore. E quando capita che lui perda la memoria, Anna prova a “riformattarlo” in una sorta di operazione “migliorativa”. Ci sono Ficarra e Picone, nel ruolo di un bidello e di un impiegato che suonano in una cover band dei Beatles, peccato che la moglie di uno dei due, Serena Autieri, non sia d’accordo e per ciò tenuta all’oscuro di tutto.
Nella terza storia i protagonisti sono Claudio Bisio, nel ruolo di un chirurgo plastico, e Nancy Brilli, che interpreta la sua ex moglie. I due sono divorziati da anni, ma a causa della malattia della madre di lei – malattia annunciata come inguaribile – si ritrovano a dover fingere d’essere una famiglia felice.

– Già in corsa al festival di Cannes e candidato all’Oscar per il miglior film straniero con una nomiantion anche per l’attore protagonista, Javier Bardem; esce domani nelle sale italiane Biutiful, del messicano Alejandro González Iñárritu. Uxbal è l’eroe tragico in lotta per la redenzione. Padre di due figli, sentendo il pericolo della morte lotta contro una realtà dura, corrotta. Uxubal vuole imparare a perdonare e ad amare.

– Un altro film passato al concorso di Cannes, e per il regista, Mike Leigh, una nomination agli Oscar per la sceneggiatura originale. Another year è un delicato ritratto di un gruppo umano vicino al crepuscolo della vita ripreso in quattro stagioni, dalla primavera all’inverno. Scene di vita quotidiana di gente al limite della vecchiaia dove c’è chi si accartoccia su se stesso e chi, come la coppia di protagonisti, si prende cura l’uno dell’altro provando a prendere il buono della vita. Mike Leigh suggerisce che ogni individuo è un “eroe nascosto” di fronte ad un’esisitenza che non sempre ci vizia.  La sfida sta – come in” Happy-Go-Lucky “, il suo film precedente, nel mantenere intatto il senso di meraviglia per la vita.

– A chiudere la rassegna, I Viaggi di Gulliver, film in 3D di Rob Letterman liberamente ispirato al celebre romanzo di Jonathan Swift. Gulliver (Jack Black) è il fattorino di un quotidiano di New York che riesce ad ottebere, con l’inganno, l’incarico di scrivere un articolo sul Triangolo delle Bemude. Si ritroverà catapultato a Lilliput  efinalemnte considerato una persona importante, tanto più che si attribuirà il merito delle più grandi invenzioni dell’umanità.

ANOTHER YEAR





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto