Al cinema nel week end

Al cinema nel week end

Harry Potter è cresciuto, è uscito dalla scuola e non ha più Silente a proteggerlo. Lo scontro finale con Vademort…


Harry Potter è cresciuto, è uscito dalla scuola e non ha più Silente a proteggerlo. Lo scontro finale con Vademort è quanto mai vicino, ma prima dovrà affontare – con il solo aiuto degli amici più fidati – una serie di guai. Harry Potter e i doni della morte, prima parte dell’ultimo capitolo della saga del giovane mago, da domani sarà sugli schermi italiani è già s’annuncia la scalata al botteghino (leggi articolo).

Presentato in concorso all’ultimo Festival del Film di Roma, Io sono con te, di Guido Chiesa sarà da domani al cinema. E’ la storia di una madre e di una donna, Maria di Nazareth e del suo rapporto con quel figlio “speciale”. (leggi articolo)

Io sono con te

Ancora due i film italiani in sala da domani, Dalla vita in poi di Gianfrancesco Lazotti, una sorta di Cirano de Bergerac al femminile dove una giovane donna costretta sulla sedia a rotelle riveste il ruolo di suggeritrice di parole d’amore per l’amica, incapace di comuinicare i propri sentimenti per lettera. Un gioco che si rivela pericoloso.
Nel cast: Cristiana Capotondi, Filippo Nigro, Nicoletta Romanoff, Carlo Buccirosso, Gianni Cinelli, Pino Insegno, Carlo Giuseppe Gabardini, Arcangelo Iannace.

Altro film italiano L’estate di Martino, di Massimo Natale, racconto dell’estate del 1980, l’anno di Ustica e della strage alla stazione di Bologna. Tragici episodi che fanno da sfondo alle vicende di Martino (Luigi Ciardo) e al suo rapporto con il capitano Clark (Treat Williams), un militare americano, e Silvia (Matilde Maggio) la ragazza. Tutto tra onde e surf.

Uma Thurman e Colin Firth sono i protagonisti di Un marito di troppo, di Griffin Dunne, una commedia su una sciagura pre matrimoniale. Alla vigilia delle nozze lei scopre d’essere già sposata, si tratta solo di un errore burocratico, ma dovrà cercare quel “marito di troppo” e convincerlo a divorziare.

Ancora un film in concorso al festival di Roma 2010, I fiori di Kirkuk, di Fariborz Kamkari. Una storia in arrivo dall’Iraq degli anni ’80 e di una donna costretta a scegliere tra i suoi sogni e il rispetto delle tradizioni cui è legata la sua famiglia.

Un’avventurosa commedia adolescenziale: Scott Pilgrim vs. the World, di : Edgar Wright. Per conquistare la donna dei propri sogni, il protagonista dovrà combattere contro sette ex fidanzati.

Olivier Masset-Depasse è il regista che firma Illegal, un dramma dell’immigrazione ambientato in Belgio. Qui Tania, una donna arrivata clandestinamente dalla Russia, vive con l’incubo costante d’essere scoperta. Ha un figlio di 14 anni, e purtroppo i suoi timori si concretizzano. Quando sarà arrestata e divisa così dal figlio comincerà la battaglia per riunirsi a lui.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto