50 sfumature di grigio va in prigione

50 sfumature di grigio va in prigione

Un aneddoto curioso raccontato alla stampa


Incredibile ma vero, pochi giorni fa è stata pubblicata una notizia che ha quasi il sapore di uno scherzo.
Si tratta di una dichiarazione di un deputato della Virginia che, dopo aver visitato il famoso carcere di Guantanamo, ha riportato con sé un aneddoto divertente.

Sembrerebbe che la trilogia erotica più amata al mondo, quella delle 50 sfumature, sia la lettura più richiesta dai prigionieri del centro detentivo americano.
Addirittura il primo volume della trilogia, “50 sfumature di grigio”, risulta essere il libro più letto, ancora prima del Corano.

Il deputato Jim Moran, che ha visitato il Camp 7, struttura detentiva dove vengono tenuti i prigionieri considerati i più pericolosi terroristi, ha dichiarato: “I detenuti, in prima linea nella lotta per la chiusura di questo controverso centro di detenzione, hanno letto l’intera serie in inglese, ma vogliamo mandare loro alcune copie tradotte. Non c’e’ molto da fare li’, cosi’ capisco la loro scelta”.

Chi pensava che la trilogia della James fosse una lettura da casalinga annoiata dovrà proprio ricredersi. A quanto pare le avventure piccanti di Christian Grey e Anastasia Steele hanno fatto colpo su tutti.
Probabilmente anche nelle prigioni di tutto il mondo sono in attesa dell’uscita del film tratto dal primo libro, che arriverà negli States il 1° agosto 2014 e in Italia solo il 18 settembre del prossimo anno. (r.d.)

Fan Trailer di “50 sfumature di grigio”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto