50 sfumature di grigio, il punto di vista del costumista Mark Bridges

50 sfumature di grigio, il punto di vista del costumista Mark Bridges

Il parere del costumista di 50 sfumature di grigio e di The Bourne 5 su Jamie Dornan e sul sequel 50 sfumature di nero per il quale non è ancora stato contattato


Siete pronti alle dichiarazioni del costumista Mark Bridges sul film 50 sfumature di grigio e sul personaggio principale Christian Grey? L’esperto di abiti e abbigliamento da scena e cinema da premio Oscar ha rilasciato alcune dichiarazioni in una recente intervista per Vogue.

Mark Bridges, innanzitutto, ha espresso un commento sul sequel 50 sfumature di nero. Lui non è stato ancora contattato dal cast di produzione del secondo film della Shades e non si sa se sarà mai chiamato da loro per vestire di nuovo i personaggi della storia di E. L. James, autrice di 50 sfumature. Nel frattempo Mark non si lamenta: il costumista sta lavorando in Inghilterra per The Bourne 5 di Matt Damon, una saga di cui è un grande fan.

Vestire i personaggi del film di S. T. Johnson e poi quelli di Damon è impegnativo, essendo che i film sono quasi totalmente differenti. Per ideare gli abiti di Christian Grey, interpretato da Jamie Dornan, Mark si è ispirato a figure del mondo dello spettacolo molto <<mascoline e accessibili al tempo stesso>> come David Beckham e David Gandy, che anche un grande stile personale.

 

Christian Grey, all’inizio del film è molto più formale, verso la fine si lascia più andare e questo deve emergere anche dal suo modo di vestire. Per questo motivo il costumista ha deciso di vestire Mr Grey in maniera sempre più informale.

costumi 50 sfumature di grigio - mark bridges

 

(v.c.)

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto