50 sfumature di grigio, il film è diverso dal romanzo di E. L. James

50 sfumature di grigio, il film è diverso dal romanzo di E. L.  James

Rivelazioni sulle scene del libro 50 sfumature di grigio, diverse dal film; il romanzo “Grey” contiene delle conferme


Ecco che a più di cinque mesi di distanza dall’uscita al cinema di 50 sfumature di grigio vengono a galla sempre più dettagli e curiosità sul film.

A rivelarci un’altra della tante, e solite, differenze tra film e libro e il quarto romanzo di E. L. James, dal titolo Grey. Alla pagina duecentodieci del romanzo troviamo una citazione di Grey che conferma il suo assoluto bisogno di dividere vita privata da lavoro, infatti nel primo libro della trilogia il contratto con le regole viene firmato da Anastasia Steele in una piccola sala dell’Heathman mentre nel film la firma viene tracciata all’interno dell’azienda di Mr Grey.

Il film di 50 sfumature di grigio presenta alcune piccole variazioni dal libro, ma nel sequel 50 sfumature di nero ci è stata promessa ancora più fedeltà agli scritti. Il marito della James è al lavoro per la riscrittura delle scene. Speriamo che non deluda l’attento pubblico delle Fifty Shades.

 

 

CITAZIONI – Mr Grey a pag. 210 del libro “Grey”

“Per un momento mi chiedo se non sarebbe stato meglio organizzare l’incontro nel mio ufficio, ma poi liquido questo pensiero ridicolo. Solo gli idioti mescolano affari e piacere, e io ho sempre tenuto separati lavoro e vita privata; è una delle mie regole principali”

 

(v.c.)

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto