50 sfumature di grigio, ecco perché Charlie Hunnam ha rinunciato al ruolo di Christian Grey

50 sfumature di grigio, ecco perché Charlie Hunnam ha rinunciato al ruolo di Christian Grey

La produzione è adesso alla ricerca di un sostituto


La notizia è di pochi giorni fa, ma ha immediatamente fatto il giro del web: Charlie Hunnam, l’attore selezionato dopo lunghi casting per interpretare il ruolo di Christian Grey, ha rinunciato alla sua partecipazione al film “50 sfumature di grigio”, la pellicola tratta dal primo libro della trilogia erotica di E. L. James.
Ora, tra la delusione di alcuni fan e la gioia di altri che non apprezzavano il bell’attore, la produzione deve trovare in fretta un sostituto, dal momento che il 5 novembre inizieranno le riprese per il film più atteso dell’anno.

La domanda principale dei fan di “50 sfumature di grigio” riguarda ovviamente il nome dell’attore che interpreterà Mr. Grey al posto di Charlie.
I volti più amati rimangono ancora quelli di Ian Somerhalder, il bel vampiro sexy della serie tv “The Vampire Diaries”, e Matt Bomer, interprete di “White Collar”, ma recentemente si è parlato anche di Stephen Amell, protagonista di “Arrow”, che sembra essere stato uno dei primi candidati presi in considerazione.

Ma ancora, gli amanti delle sfumature si domandano quale sia il motivo della rinuncia di Charlie Hunnam.
Se ufficialmente l’attore ha lasciato per troppi impegni – bisogna ricordare infatti che Charlie è al momento sul set di “Sons of Anarchy”, dove interpreta il protagonista Jackson Teller – la motivazione non convince i suoi fan.
Sul web circolano tante indiscrezioni riguardanti questo argomento: si vocifera che l’attore sia rimasto così deluso dalla reazione del pubblico da non voler più partecipare alla pellicola.

Si è anche insinuato che Charlie abbia lasciato il posto dietro “spintarella” della produzione, che ha considerato la delusione dei fan come pubblicità negativa per il film.
Secondo quanto rivelato oggi su E! da una fonte anonima molto vicina all’attore, questi si sarebbe ritirato perché il ruolo di Christian Grey “non è in linea con i suoi progetti per il futuro della sua carriera”.
Sembra inoltre che Charlie non ami essere al centro dell’attenzione, cosa che sarebbe inevitabilmente successa nel girare questa pellicola.

Insomma, secondo alcuni la notizia che l’attore abbia lasciato il cast di “50 sfumature di grigio” non è poi così sorprendente.
Ora l’attenzione del pubblico è ovviamente puntata al futuro, visto che questo contrattempo potrebbe ritardare la tabella di marcia prevista dalla produzione.
Salvo prossime dichiarazioni, per il momento l’appuntamento al cinema è ancora fissato per il 1° agosto 2014, quando il film uscirà nelle sale statunitensi.
In Italia invece la pellicola arriverà solo il 18 ottobre del prossimo anno. (g.s.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto