World’s 50 Best Restaurant 2010, stasera le sentenze

World’s 50 Best Restaurant 2010, stasera le sentenze

Stasera a Londra l’annuncio dei San Pellegrino World’s 50 Best Restaurant 2010, albo d’oro della cucina mondiale che nasce da…


Stasera a Londra l’annuncio dei San Pellegrino World’s 50 Best Restaurant 2010, albo d’oro della cucina mondiale che nasce da un sondaggio estensivo effettuato tra gli chef più famosi al mondo, critici gastronomici di grido, ristoratori e rinomati buongustai, ovvero i componenti della The World’s 50 Best Restaurants Academy.

E ad ogni uscita annuale l’elenco crea dibattiti accesi e forti contrapposizioni. Chi sale, chi scende, chi scompare, chi entra in lista per la prima volta.  “Non ci saranno molte insegne italiane tra le prime 50”, prevedono i bene informati (vedi Identità golose) e sicuramente nessuno dei tre-quattro o cinque italiani destinati a entrare in elenco salirà sul podio.  E se il primo posto sarà ancora certo di Ferran Adrià (e così sarà finchè non chiuderà El Bulli, nel 2012) andando a guardare i best 50 del 2009 troviamo tra gli italiani: L’osteria Francescana (Massimo Bottura, Modena), Cracco (Carlo Cracco, Milano), il Gambero Rosso (Fulvio Pietrangelini, San Vincenzo – che quest’anno , purtroppo, ha chiuso), Combal Zero (Davide Scabin, Rivoli), Dal Pescatore (Famiglia Santini, Canneto sull’Oglio), Le Calandre (Massimiliano Alajmo, Sarmeola di Rubano).  E mentre per qualcuno si annuncia una riconferma, se non addirittura una promozione (esempio per Scabin), tra le possibili new entry c’è Paolo Lopriore, chef de La Certosa di Maggiano (Siena). Staremo a vedere.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto