Roma, alla scoperta dei sapori lucani. Da martedì alla Città del Gusto

Roma, alla scoperta dei sapori lucani. Da martedì alla Città del Gusto

Si dice Basilicata e si pensa a Carlo Levi, al mondo arcaico e terribile di Cristo s’è fermato ad Eboli;…


Si dice Basilicata e si pensa a Carlo Levi, al mondo arcaico e terribile di Cristo s’è fermato ad Eboli; la mente corre anche a Matera e a quei Sassi che da “vergogna nazionale” sono diventati patrimonio Unesco, scenario insostituibile per La Passione firmata da Mel Gibson. E poi? C’è altro, Potenza ad esempio, rimerge quotidinamente durante la “recita” del meteo in tv, allora si fa notare per essere la città più fredda dell’Italia meridionale, quella con temperature davvero nordiche. Inutile aggiungere che la Basilicata è una terra della quale si parla troppo poco, e che nell’immaginario comincia e finisce con la lettura delle temperature.

Eppure quel mondo, che in larga parte della regione è ancora profondamente legato alla tradizione contadina, può riservare della magnifiche sorprese. Gli scenari verdi del parco del Pollino, ad esempio, il mare di Maratea, o la già citata Matera, città davvero unica. Per i “gastronauti” le sorpese  stanno in quelle ricette e preparazioni antiche tramandate da secoli, così come migliore tradizione italiana impone.

Un viaggio nei sapori della Lucania, più precisamente nei prodotti tipici della Val d’Agri e della Val Camastra è la proposta che arriva dal Wine Bar della Città del Gusto di Roma (Gambero rosso) dove con la collaborazione di Eni, dal 23 al 27 marzo vanno in scena gustosissime tipicità: il Caciocavallo Podolico, la ricotta dura e il Canestrato di Moliterno, per parlare di formaggi e dintori; quindi i salumi che già nel nome rimandano all’antico, come il “pezzente“, la “soppressata” e poi prosciutti, capicollo e pancetta locali, e tra le preparazioni più rinomate i peperoni di Senise, uno dei prodotti-simbolo della gastronomia lucana.

La Val d’Agri e la Val Camastra sono zone ignote a molti, ma da non perdere se si è turisti attenti e cacciatori di emozioni. Situate a sud di Potenza, le due valli sono un concentrato di colori ridenti e natura rigogliosa, che ben s’abbinano ai sapori accattivanti che questa terra generosa sa offrire.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto