Ghirlanda di Pane

Ghirlanda di Pane

Un’ idea dolcissima per il vostro Natale è la Ghirlanda di Pane fatta in casa. Golosa, profumata, e anche decorativa.


Un’ idea dolcissima per il vostro Natale è la Ghirlanda di Pane fatta in casa. Golosa, profumata e anche decorativa. Potrete appenderla, utilizzarla come centrotavola o come  segnaposto, oppure semplicemente divorarla in barba all’estetica. Sicuramente è uno dei dolci di natale più belli, che possono aggiungere festa alla vostra tavola. Scopri tutti i passaggi da seguire per questa fantastica ricetta natalizia.

Ingredienti

  • 500 gr di farina manitoba
  • 300 ml di latte
  • 100 gr di burro
  • 25 gr di lievito fresco
  • sale q.b.
  • 50 gr di mandorle a lamelle
  • 2 tuorli
  • 50 gr pistacchi

Preparazione

  1. Diluite il lievito in un bicchiere di latte ed utilizzate il restate per far sciogliere il burro. In una grande ciotola mettete la farina manitoba, poi fate un buco al centro e versate il latte con il lievito e quello con il burro fuso. Cominciate dunque ad impastare con una forchetta e poi passate ad usare le mani in modo da dare forma all’impasto. Attenti a renderlo omogeneo e senza grumi. Ora create una palla e copritela con un panno di cotone leggermente umido.
  2. Lasciate lievitare il pane a temperatura ambiente per almeno due ore. Trascorso il tempo di lievitazione dividete l’impasto in tante piccole palline, poi disegnate su un foglio di carta da forno un cerchio e allineate i panini lungo la circonferenza. Dovranno toccarsi ma non essere troppo attaccati perchè durante la cottura tenderanno a crescere.
  3. Ricordate di spennellate la superficie della ghirlanda con il tuorlo dell’uovo allungato con un paio di cucchiai di latte. Ricoprite con granella di mandorle e pistacchi e infornate a 220° per circa 20 minuti. Quando sarà cotta, estraetela dal forno e decoratela aggiungendo un bel nastro dai colori natalizi.

Conservazione

Potete conservare la ghirlanda di pane per alcuni giorni a temperatura ambiente, coperta con un panno da cucina per evitare che si secchi eccessivamente. La ricetta però è così buona che pensiamo che difficilmente avanzerà dopo il cenone o il pranzo di Natale!





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto