Maremma Wine Shire, arriva il primo salone dei vini maremmani

Maremma Wine Shire, arriva il primo salone dei vini maremmani

L’Ansonica Costa dell’Argentario, il Bianco di Pitigliano, il Capalbio, il Montecucco, il Monteregio di Massa Marittima, il Parrina, il Sovana…


L’Ansonica Costa dell’Argentario, il Bianco di Pitigliano, il Capalbio, il Montecucco, il Monteregio di Massa Marittima, il Parrina, il Sovana e, ciliegina sulla torta il Morellino di Scansano, l’unica D.O.C.G. mearemmana in un panorama che vanta comunque sette gustosissime D.O.C. Un viaggio nel meglio dell’enologia di quel pezzo di Toscana che guarda al mare partendo da un entroterra ricchissimo di sapori ed eccellenze è il “Maremma Wine Shire” il primo Salone dei Vini della Maremma in programma da venerdì 14 maggio a domenica 16 nell’area fieristica di Grosseto.

Oltre 150 gli espositori, in arrivo esclusivamente dalla Mamremma, che consentiranno ad appassionati e a operatori del settore di conoscere e acquistare le migliori produzioni del territorio. Produzioni vitivinicole che sono espressione della natura selvaggia in cui hanno origine  e che si coniugano con la bellezza dei borghi medievali, col patrimonio storico artistico, le eccellenze gastronomiche, il mare. E come in ogni evento enologico che si rispetti non mancheranno le degustazioni, guidate nello specifico dall’esperto Luca Maroni.  Alla Fiera sarà possibile trovare anche una “Guida dei Vini della Maremma Toscana“, già presentata al Vinitaly di Verona, che passa in rassegna le circa 200 aziende del territorio e ne illustra la variegata realtà enologica.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto