Yara Gambirasio – ancora discussioni sul DNA di Bossetti

Yara Gambirasio – ancora discussioni sul DNA di Bossetti

Continua la battaglia tra esperti per stabilire il profilo del DNA di Bossetti ritrovato sugli indumenti di Yara Gambirasio


Novità riguardo al processo per Massimo Bossetti accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio. Nella relazione di Carlo Previderè, un consulente del PM Letizia Ruggeri a pagina 76 si legge: “Tale profilo mitocondriale era certamente attribuibile alla vittima e non al soggetto definito “Ignoto 1””. Il legale di Bossetti, Claudio Salvagni, lo prende come un punto a favore ma per gli investigatori l’accusa non è cambiata in nulla.

Ogni profilo DNA ha due componenti, quello mitocondriale e quello nucleare. Quello mitocondriale indica la linea materna e quello nucleare è diviso al 50% tra il contributo paterno e quello materno. Il componente mitocondriale non è attribuibile a Bossetti mentre quello nucleare si. Bisogna sapere che la traccia dei RIS è mista, cioè è presente il profilo genetico di Yara e quello di Bossetti. Per cui potrebbe darsi che il profilo mitocondriale di Ignoto 1 sia stato coperto da quello della Gambirasio. Per qualche motivo il profilo mitocondriale di 532 donne è stato confrontato con quello di Yara e non con quello di Ignoto 1.

Tra queste donne era presente Ester Arzuffi, la madre di Bossetti, ma non era stato trovato una corrispondenza. A quel punto Previderé su input del consulente della famiglia Gambirasio ha analizzato 200 bulbi piliferi presenti sul corpo di Yara, e, dovendo escludere quelli di Yara ed essendo il profilo nucleare non più leggibile, controllo quello mitocondriale e si accorge del problema: aveva cercato Ignoto 1 con il profilo di Yara. A quel punto l’esperto riprova il confronto con i profili delle 532 donne con il DNA nucleare e scopre Ester Arzuffi e di conseguenza Massimo Bossetti.

Salvagni si appiglia a questo per instillare il ragionevole dubbio ma Portera, il consulente della famiglia Gambirasio precisa: “Sul mitocondriale bisogna capire se è un problema di lettura anomala o di difficoltà analitica. È comunque possibile che un Dna mitocondriale copra un altro. Dipende, tra l’altro, dal numero di mitocondri nelle cellule rispetto al nucleo” e ribadisce “Il nucleare dice che Bossetti è Ignoto 1 e il nucleare è nettamente più informativo del mitocondriale”





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto