Un terzo degli italiani vorrebbe fare il contadino

Un terzo degli italiani vorrebbe fare il contadino

“Voglio andare a vivere in campagna…”, cantava Toto Cutugno in una brutta canzone


La metà dei giovani tra i 18 ed i 34 anni  preferirebbe gestire un agriturismo piuttosto che fare l’impiegato in banca (23 per cento) o lavorare in una multinazionale (19 per cento) mentre in generale quasi un italiano adulto su tre (28 per cento) lascerebbe il proprio lavoro per fare il contadino. E’ quanto emerge da un’analisi Coldiretti/Swg, in riferimento a recenti polemiche elettorali sul ruolo dell’agricoltura in Italia. I motivi di tale scelta sono indicati nel fatto che per il 50 per cento così si fa una vita più sana, per il 18 per cento ci si sente più liberi e autonomi e per il 17 per cento per il piacere di vivere in campagna, mentre solo il 7 per cento ritiene che si guadagni di più. Un’inversione di tendenza che – conclude la Coldiretti – si riscontra anche a livello scolastico con l’aumento record del 26 per cento nelle iscrizioni all’Università nei corsi di laurea in scienze agroalimentari, in netta controtendenza rispetto all’andamento generale nell’ultimo decennio. (r.d)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto