Shock su Facebook: video pedofilo condiviso

Shock su Facebook: video pedofilo condiviso

Un video di abusi postato su Facebook ha ricevuto migliaia di “Like” e condivisioni. Subito rimosso


Shock e sconcerto nel mondo dei social network. Un video pedofilo apparso su Facebook per alcune ore ha destato molto scalpore non solo per i contenuti ma anche per il numero incredibile di condivisioni e “mi piace”. Questo vergognoso accaduto pone ancora interrogativi e perplessità sui lati oscuri della rete e dei siti “social”.

Il video, secondo quanto riporta la stampa britannica, mostra una bambina che subisce violenza da parte di un uomo. Ciò che risulta altrettanto becero è il numero di condivisioni e “like” che il filmato ha scaturito. Secondo il tam tam su un altro famoso social, Twitter, sembra che ci siano state appunto oltre 16.000 condivisioni e circa 4.000 “mi piace”.

Sono arrivate comunque moltissime segnalazioni ed il video è stato rimosso, pur causando un grave danno di immagine per il sito di Mark Zuckerberg. I tecnici di Facebook ammettono che sia impossibile intervenire in maniera preventiva su ciò che viene pubblicato sulla piattaforma, l’unico metodo è segnalare le immagini o, come in questo caso, i video.

Prontamente eliminato, le sequenze orrende sono comunque rimaste online per alcune ore. Da Facebook è pronta la replica:

“Non tolleriamo in nessun modo la presenza di contenuti pedopornografici e siamo estremamente determinati nell’adottare ogni misura per prevenire la pubblicazione e rimuovere questo genere di materiali. La tempestiva segnalazione di questo contenuto ci ha permesso di rimuoverlo il più rapidamente possibile.”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto