Sara Tommasi: il film porno arriva in Procura

Sara Tommasi: il film porno arriva in Procura

Proseguono le indagini e gli accertamenti sulla vicenda Sara Tommasi.


Tutto quello che circonda la vita di Sara Tommasi sembra essere ormai qualcosa che appartiene al dominio pubblico. Qualsiasi vicenda riguardi l’ex soubrette ed ex naufraga dell’Isola dei Famosi non passa inosservato. Sara Tommasi è uno degli argomenti caldi (la battuta sarebbe squallida e scontata) delle nostre cronache e non solo.

In tanti hanno speso parole su Sara Tommasi, in pochi si sono davvero interessati alla sua vita e da quando è stata vista ripetute volte in condizioni impresentabili e in uno stato visibilmente confusionale, c’è chi ha iniziato anche a disinteressarsi a lei. La carriera di Sara Tommasi è stata un tracollo, eppure lei si ostina a dire di aver trovato soltanto adesso la sua dimensione ideale.

Sara Tommasi e i film porno. Sara Tommasi e la droga. Sara Tommasi e il ricovero. Sara Tommasi è viva. Sara Tommasi è morta. Sara Tommasi è fidanzata. Sara Tommasi è incinta. Sara Tommasi si sposa. Sara Tommasi, Sara Tommasi e ancora Sara Tommasi. Cosa c’è davvero dietro Sara Tommasi non c’è dato saperlo, quello che conosciamo con certezza e che la sua carriera nell’ambito porno sembra aver letteralmente creato un cortocircuito.

Sì, perché è di qualche tempo fa la notizia che Giuseppe Matera -produttore dell’ultimo film di cui Sara Tommasi è protagonista – e  il manager Federico De Vincenzo, sono stati arrestati il 2 luglio scorso e sono attualmente reclusi nel carcere di Benevento, con l’accusa di violenza sessuale per induzione.

La notizia di oggi riguarda questa vicenda. I legali dei due uomini non ci stanno e hanno depositato in procura gli hard disk contenenti le riprese integrali del film, pellicola girata in un albergo in provincia di Salerno nel settembre 2012 e a marzo 2013 a Budapest. Secondo quanto riportato da Il Mattino, che è stata la prima fonte a riportare la notizia:

“Un video che è stato distribuito soltanto in Ungheria, girato a Budapest e volutamente tenuto riservato. In alcune scene si vedrebbe la Tommasi che non sta bene: del resto la giovane donna era reduce da un ricovero ospedaliero, quello successivo al suo rientro a Roma da Buccino. Il video, stando a quanto raccontato ieri da Matera al pm Guarino, sarebbe stato girato poche settimane dopo le riprese a Buccino. E ci sarebbero scene abbastanza forti”.

Nel frattempo l’avvocato dei due detenuti, D’Amato fa sapere che vuole a tutti i costi che la verità venga fuori e che giustizia venga fatta:

“Vogliamo che si accerti la verita’ dei fatti. Vogliamo dimostrare in una logica di corretta e leale collaborazione con la Procura di Salerno che le condizioni fisiche della signora Tommasi apparivano sufficientemente buone. L’attrice infatti sembrava lucida e collaborativa sul set, tanto da sottoscrivere le liberatorie e partecipare fattivamente al girato”.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto