San Patrizio e le radici della Cristianità

San Patrizio e le radici della Cristianità

È quanto mai curioso il fatto che il patrono d’Irlanda sia un inglese, seppur romanizzato.


St Patrick

Patrizio, (Padraig in gaelico, Patricius in latino), nacque infatti nella provincia romana di Britannia nel 385 d.C. nell’attuale zona di Daventry, da dove proveniva anche l’eretico Pelagio.

Di buona famiglia, ben educato, fu rapito da pirati irlandesi e trasportato sull’isola che non apparteneva all’impero di Roma, dove visse da schiavo per circa sei anni, patendo fame e freddo. Fu allora che si pose per la prima volta il problema di Dio, e ottenuta una grazia durante la sua pericolosa fuga verso la Gallia, ricevette il Battesimo.

Patrizio trascorse ben vent’anni in Francia, dove divenne prima sacerdote e poi vescovo. Fu allora che decise di tornare nella terra dove aveva tanto sofferto, per portare il Vangelo in un luogo ancora fortemente intriso del paganesimo druidico.
La sua fu un’instancabile opera di evangelizzazione, facilitata dalla conoscenza del gaelico e soprattutto dell’anima degli Irlandesi, che partendo da Nord toccò ogni angolo dell’isola verde.

Dopo aver stabilito la sua sede ad Armagh, battezzò migliaia di persone, aristocratici, possidenti, schiavi e molta gente semplice, e di pari passo alla sua predicazione fiorirono i monasteri cristiani in tutta Irlanda.

Non mancarono ulteriori difficoltà e pericoli, ma il seme che Patrizio aveva gettato diede fin da subito i suoi frutti, e tantissime persone, attratte dalla sua straordinaria statura spirituale, lo seguirono senza esitare.
Morì verso il 461 in un luogo rimasto ignoto, e le numerose comunità cristiane diedero vita ad una mirabile attività missionaria in tutta Europa che durò per lunghissimo tempo, dal V all’VIII secolo.

È a Patrizio che si deve inoltre l’adozione del trifoglio a simbolo d’Irlanda. La tradizione vuole infatti che il santo lo utilizzò per spiegare il dogma della Trinità, poiché “pur essendo un’unica foglia è composta di tre parti insieme formano la foglia intera”.
(m.t.)

Sanpatriziogallery





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto