Robin Williams è morto, addio a uno degli attori più amati di Hollywood

Robin Williams è morto, addio a uno degli attori più amati di Hollywood

Aveva 63 anni e le cause del decesso sono ancora un mistero, qualcuno parla di possibile suicidio, l’attore soffriva da anni di una forte depressione


Suicidio per asfissia, ecco quello che la polizia ha dichiarato dopo il rinvenimento del corpo esanime di Robin Williams, 63 anni famoso attore di Hollywood che ha fatto sognare con i suoi ruoli cinematografici. Nato a Chicago il 21 luglio 1951, l’attore già da qualche tempo soffriva di una forte depressione che lo aveva letteralmente bloccato e reso impassibile nei confronti di una vita troppo pesante per lui.

A prendere la parole è stata Susan Schneider – sua moglie – che ha dichiarato di aver perso un compagno, il suo migliore amico e ha fatto sapere che il mondo intero ha perso uno dei suoi artisti migliori. Le cause del decesso comunque restano ancora sconosciute, prima dell’autopsia tutto è ancora troppo aleatorio e poco chiaro.

Addio dunque a uno degli attori che ha cambiato la storia del cinema, una dei più istrionici, espressivi e indimenticabili personaggi che hanno fornito un contributo innegabile all’arte. Non possiamo dimenticare i suoi film, da Risvegli a Mrs.Doubtfire, passando per Hook – Capitan Uncino, Good Morning Vietnam a L’attimo fuggente. Nel 1997 grazie al suo personaggio in Will Hunting – Genio Ribelle, Robin Williams ha portato a casa il Premio Oscar.

Colleghi e personaggi dello spettacolo lo ricordano con parole d’onore, con pensieri belli e profondi: i suoi amici e colleghi restano a bocca aperta inermi nei confronti di una notizia tanto temuta, eppure fortemente inaspettata. La rete ricorda Robin Williams con affetto e sui social network ormai non si parla di altro.

PER LEGGERE LE TESTIMONIANZE SU TWITTER, CLICCATE QUI

(b.p.)

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto